Assegno al nucleo familiare, perchè non spetta?

Capita a volte, anche se si hanno figli minori, che il diritto all’assegno al nucleo familiare non esiste o a causa della mancanza di lavoro o a causa di redditi troppo alti.

L’assegno al nucleo familiare è una prestazione economica erogata dall’INPS al nucleo familiare di lavoratori dipendenti e pensionati. Per avere diritto all’erogazione si deve rientrare nei limiti di reddito stabiliti annualmente dall’INPS nelle tabelle di riferimento.

Assegni al nucleo familiare e diritto

Una lettrice scrive per chiedere:

Buona sera sono una mamma di un Bambino di  9 anni che vive con me . Io ed il mio x compagno non siamo mai stati sposati ed io non ho un lavoro. Il Giudice ha stabilito che gli assegni familiari vengano dati a me. Il mio ex compagno non percepisce gli assegni per via del suo alto stipendio.Purtroppo essendo proprietaria della casa dove viviamo io ed bambino non ho diritto all’anf .E’vero tutto questo? Perche chi ha una casa non ha diritto?  Attendo una sua risposta .Grazie di tutto

Non è proprio così. La casa di proprietà non esclude la possibilità di fruire degli assegni al nucleo familiare. Nel suo caso quello che le impedisce di vedersi riconosciuti gli assegni è il fatto che non avendo un lavoro non ha una busta paga.

Gli assegni al nucleo familiare, infatti, spettano soltanto ai lavoratori dipendenti e ai pensionati. Non è, quindi, il possesso dell’abitazione ma la mancanza di una busta paga e di un lavoro. L’ANF non viene riconosciuto ai disoccupati non indennizzati ma neanche ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti.

Per quanto riguarda, poi, il suo ex compagno se il suo reddito è troppo alto l’assegno al nucleo familiare non spetta in quanto la prestazione viene calcolata anche sul reddito del nucleo e al crescere delle entrate scende l’importo di assegno spettante. Se il reddito da lavoro supera determinate soglie, quindi, l’assegno al nucleo familiare non spetta.

Nella vostra situazione, di conseguenza, pur avendo il giudice stabilità che titolare del diritto alla percezione degli assegni al nucleo familiare è lei, non rientrando tra gli aventi diritto alla misura non può percepirla fermo restando che se un domani troverà un lavoro alle dipendenze di qualcuno potrà presentare domanda per percepire gli assegni in questione.

Per approfondire consiglio la lettura dell’articolo di approfondimento sugli assegni al nucleo familiare: Assegno al nucleo familiare: cosa accade in caso di genitori non sposati ma conviventi?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.