Assegno di mantenimento minori, se il padre non paga, pagano i nonni?

Assegno di mantenimento per i nipoti tocca ai nonni, quando uno dei genitori non riesce a rispettare il proprio dovere nei confronti dei figli?

Quando i genitori si separano e il padre che deve versare un assegno di mantenimento per i figli minori, se il padre si rifiuta, la moglie può intimarlo con una diffida tramite avvocato o denunciarlo. Se anche dopo averlo denunciato, non  riesce ad ottenere il mantenimento per i figli allora è possibile che l’ex moglie possa far valere questo diritto sui nonni.

Vediamo cosa stabilisce il codice civile in questa circostanza.

La norma del codice civile stabilisce che quando il genitore non ha mezzi economici sufficienti per mantenere i figli devono intervenire i nonni. La legge, infatti, dispone che nell’ipotesi di questo tipo, gli altri ascendenti di ordine di prossimità, sono tenuti a fornire ai genitori gli stessi i mezzi necessari affinché possono adempiere i loro doveri nei confronti dei figli.

Un’altra norma, sempre del codice civile, stabilisce che l’elenco dei soggetti tenuti a versare gli alimenti in caso di difficoltà economiche dei genitori e tra questi figurano anche i nonni.

Ma nonostante queste norme non è detto che se il padre non paga il mantenimento lo devono pagare i nonni, ma devono sussistere precise condizioni.

Il mantenimento dei figli a chi spetta

Sono i genitori ad avere l’obbligo di mantenere i propri figli, se uno di questi non può adempiere al proprio dovere l’altro deve sopperire a tutte le esigenze in base alle sue sostanze patrimoniali e sfruttando tutta la propria capacità di lavoro per il mantenimento dei propri figli. Questo, però, non vuol dire che l’altro genitore non può cercare di far adempiere al proprio dovere all’altro genitore.

Per ottenere, quindi, il mantenimento da parte dell’altro genitore, si può utilizzare una serie di strumenti concessi dalla legge. Come ad esempio l’azione civile per il recupero di crediti o mezzi penali come una denuncia per mancato adempimento degli obblighi di mantenimento dei figli. Se per caso la giustizia non riesce a realizzare il proprio obiettivo, a questo punto il genitore presso cui i figli convivono e che non è riuscito a recuperare le somme che gli spettano per far crescere i figli, si può rivolgere la sua richiesta ai nonni. Per fare ciò però bisogna che vi siano delle specifiche condizioni.

nonni e mantenimento

Ecco quando i nonni devono versare gli alimenti ai nipoti

I nonni hanno l’obbligo di versare gli alimenti ai nipoti solo quando il proprio figlio non ha la possibilità di adempiere a questo dovere. È importante dimostrare lo stato di bisogno dei nipoti agli ascendenti. Pertanto non ci si può rivolgere per ottenere un aiuto economico, sulla scorta del fatto che uno dei due genitori non invia il proprio contributo al mantenimento dei figli.

Quindi i nonni non sono un sistema di recupero crediti maturati e non riscossi, ma solo una valvola di salvezza quando le condizioni economiche dei nipoti siano tali da non consentire la sopravvivenza.

Il padre non paga gli alimenti ci si può rivolgere ai nonni?

Quindi non è sempre così se non paga il padre, pagano i nonni. Abbiamo detto che ci vogliono delle precise condizioni che per questo avvenga.

Le circostanze necessarie sono:

  • non avere la possibilità economica e sufficiente per il mantenimento e portare avanti la famiglia, quindi di assistere i propri figli. Questa deve essere una impossibilità oggettiva come nel caso di disoccupazione o di una grave malattia invalidante che non gli consente di lavorare;
  • Bisogna, inoltre dimostrare che i minori versano in una situazione di bisogno;
  • il genitore affidatario deve aver avviato nei confronti dell’altro genitore inadempiente tutte le pratiche per poter recuperare il mantenimento, e se dopo ciò non ha avuto esiti soddisfacenti può agire contro i nonni.

I nonni hanno l’obbligo di sostenere i nipoti solo fino a quando il genitore non acquista di nuovo la propria autonomia economica.

L’azione può essere rivolta nei confronti di tutti e quattro i nonni, e non solo quelli paterni. Gli alimenti versati dai nonni devono essere in proporzione alle loro capacità economiche. Quindi se uno dei quattro nonni ha una pensione appena sufficiente per sé stesso, non è obbligato a versare nessun mantenimento nel conto del figlio.

Assegno di mantenimento: chi non lo paga commette reato

Chi paga le vacanze dei figli se i genitori sono separati o divorziati?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.