Assunzioni di laureati: 10 posti come esperto legale, ecco dove

Assunzioni di avvocati presso la Regione Lazio da inserire nell’organico dell’Avvocatura regionale. Ecco le informazioni utili per partecipare al concorso.

La Regione Lazio ha pubblicato un concorso, per titoli ed esami, per 10 assunzioni come Esperto legale Avvocato da inserire nell’organico dell’Avvocatura regionale. Ecco le informazioni utili per partecipare a queste assunzioni.

Assunzioni 10 Esperti legali Avvocato Regione Lazio: requisiti

Il concorso pubblicato sul sito della Regione Lazio è rivolto al reclutamento di 10 esperti legali avvocato, così come stabilito dal Piano triennale assunzioni 2019-2021 dell’Ente. Le risorse saranno assunte a tempio pieno e indeterminato con le seguenti mansioni:

√attività di patrocinio e assistenza in giudizio davanti a tutte le giurisdizioni;

√relazione con strutture amministrative della Regione Lazio per predisporre atti di difesa;

√attività si studio, ricerca e analisi in ambito giuridico/legale per fornire consulenze e pareri.

Gli interessati a queste assunzioni, per partecipare al concorso devono possedere:

a)laurea in giurisprudenza e/o titoli equiparati;

b)abilitazione all’esercizio della professione di avvocato;

c)requisiti generali per l’accesso ai concorsi nella pubblica amministrazione.

Inoltre, è obbligatorio il versamento di un contributo di partecipazione al concorso pari a 10,33 euro. Nella domanda dovranno essere riportati solo gli estremi della ricevuta di pagamento, ma non la copia della stessa.

Domanda

La domanda di partecipazione per queste assunzioni dovrà essere compilata secondo il facsimile presente nel bando e presentata entro il 9 luglio 2020. Inoltre, la domanda e gli allegati (curriculum vitae, data e firmato e documento di riconoscimento valido) devono essere inviati in formato PDF esclusivamente tramite piattaforma telematica raggiungibile all’indirizzo www.regione.lazio.it/concorsigiunta. La compilazione deve avvenire secondo le indicazioni riportate nel bando che rendiamo disponibile al termine dell’articolo.

Prove d’esame

Per quanto riguarda le prove concorsuali, esse saranno anticipate da una prova preselettiva nel caso in cui le domande pervenute siano superiori a 50. Questa prova consisterà in una serie di quesiti a risposta chiusa avente come argomento domande di cultura generale e psicoattitudinali e le materie indicate nell’art. 6. Infine, la data, la sede e l’ora della prova preselettiva, sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale Regione Lazio del 15 settembre 2020 e, in seguito, sul sito della Regione nella sezione Bandi di concorso. Tale comunicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti di legge.

Successivamente, i candidati risultati idonei alla prova preselettiva, dovranno sostenere due prove scritte e, poi, un prova orale. Gli argomenti delle prove d’esame sono indicate nel già suddetto art. 6 del bando.

I titoli saranno valutati dopo le prove scritte e per i soli candidati ammessi alla prova orale. Per ultimo, il punteggio ottenuto dalle prove scritte, dai titoli e dalla prova orale servirà a formare la graduatoria finale che sarà pubblicata sul Bollettino Ufficiale Regione Lazio e sul sito dell’Ente.

Per le altre informazioni dettagliate, si rimanda alla lettura del bando integrale.

Clicca su Categoria: Concorsi per non perdere le nostre news.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp