Assunzioni ministero dell’Economia e finanze: ecco cosa prevede il decreto Rilancio

L’art. 262 del decreto Rilancio autorizza il ministero dell’economia e delle finanze a pubblicare nuovi concorsi per varie assunzioni. Ecco le novità.

All’interno del decreto legge n. 34 del 19 maggio 2020, conosciuto come decreto Rilancio, l’art. 262 prevede assunzioni nel ministero dell’Economia e delle finanze. I posti messi a concorso sono 56 e i concorsi dovranno essere pubblicati entro il 31 dicembre 2020. Ecco tutte le novità.

Assunzioni MEF: 56 nuovi posti di lavoro e requisiti

Secondo l’art. 262, comma 1 del decreto legge n. 34/2020, il ministero dell’Economia e delle finanze, conosciuto anche con l’abbreviazione MEF, è autorizzato ad avviare assunzioni per il reclutamento di 56 unità di personale non dirigenziale. Le risorse saranno inquadrate in Area III/F3.

Le assunzioni avverranno tramite concorsi, per titoli ed esame orale, pubblicati entro il 31 dicembre 2020.

I requisiti che i candidati dovranno possedere, oltre a quelli generici, sono:

a)titolo di studio valido per il profilo messo a concorso;

b)conoscenza della lingua inglese;

c)dottorato di ricerca oppure master di secondo livello in materie giuridiche ed economiche.

L’argomento di questi ultimi titoli di studio deve essere inerente al diritto europeo e internazionale, la contabilità e il bilancio.

Per conoscere i concorsi e le offerte di lavoro attualmente in scadenza, vi consigliamo di consultare la nostra Categoria: Lavoro.

Criteri di selezione

Inoltre, come criteri per le assunzioni saranno indicati:

1)i titoli da valutare e dei relativi punteggi;

2)lo svolgimento dell’esame orale per accertare la conoscenza non solo della lingua inglese ma anche di una seconda lingua europea scelta dal candidato;

3)la composizione delle commissioni esaminatrici.

Infine, i concorsi per queste assunzioni saranno svolte in modalità decentrata e con l’utilizzo di strumenti informatici e digitali, così come stabilito dagli artt. 247-249 del decreto Rilancio.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp