Assunzioni per collaboratori amministrativi: ecco il bando di concorso

Il comune di Grosseto cerca collaboratori amministrativi. Ecco le informazioni utili per partecipare al concorso.

Assunzioni nel comune di Grosseto che ricerca collaboratori amministrativi a tempo pieno e indeterminato. Vediamo quali sono i requisiti e come partecipare al concorso.

Assunzioni per Collaboratori amministrativi: requisiti

Il comune di Grosseto ha pubblicato un bando di concorso, per esami, per assumere 10 unità di personale nel ruolo di collaboratore amministrativo, categoria B3. Sui posti viene applicata la riserva per legge. Infatti, un posto è riservato alle persone con disabilità, di cui l’art.1 della legge n.68/99 e un altro posto è riservato a favore dei volontari delle FF.AA. Gli interessati a queste assunzioni, devono possedere i seguenti requisiti:

a)cittadinanza italiana o di un paese membro dell’Unione europea;

b)età non inferiore a 18 anni;

c)idoneità fisica all’impiego;

d)godimento dei diritti civili e politici;

e)non essere stati destituiti, dispensati, licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, né aver riportato condanne penali o procedimenti penali in corso che impediscano la costituzione di un rapporto di lavoro;

f)posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva, per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985;

g)iscrizione alle liste del collocamento obbligatorio di cui l’art.1 della legge 68/99, solo per i candidati che esercitano il diritto di riserva dei posti;

h)aver versato la tassa di concorso di 10 euro;

i)essere in possesso del titolo di scuola media, o dell’obbligo, più diploma di qualifica professionale di tre anni, ovvero diploma triennale conseguito dopo la scuola dell’obbligo.

Come presentare la domanda

I candidati devono presentare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente cliccando sul link domanda online, scegliere il concorso d’interesse e compilare il form. Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:

  • copia di un documento di riconoscimento valido;
  • titoli relativi allo stato di salute;
  • eventuale, iscrizione agli elenchi di cui l’art.1 della legge 68/99, con l’indicazione del CPI di appartenenza;
  • copia del versamento di 10 euro della tassa di concorso.

Infine, il candidato dovrà inviare la domanda in formato telematico entro il 17 febbraio 2020. La data di presentazione è certificata dal sistema mediante invio di una ricevuta nella casella di posta elettronica del candidato.

Preselezione e prove d’esame

Qualora il numero delle domande sia elevato, il Comune potrà effettuare una prova preselettiva consistente in quesiti a risposta multipla di tipo logico matematico e sulle materie d’esame elencate nell’art. 7 del bando. Sul sito del comune, alla pagina Bandi concorso, sarà pubblicata una banca dati con 5000 quesiti dalla quale saranno estratte le tre batterie di domande e, tra queste,  quella utilizzata per la prova. I primi 100 idonei, dovranno affrontare due prove d’esame: una prova scritta, a contenuto pratico attitudinale e una prova orale, ossia un colloquio sulle materie d’esame. Infine, i risultati di tutte le prove d’esame saranno pubblicate alla pagina Concorsi sul sito del Comune.

Per tutte le altre informazioni su queste assunzioni, si rimanda alla lettura del bando integrale.

Leggi anche: Riposo settimanale per i collaboratori domestici: ecco come gestirli


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp