Assunzioni per diplomati, ecco il bando di concorso

Assunzioni nel comune di Modena per 21 diplomati da inserire nel profilo professionale di istruttore amministrativo. Ecco come partecipare al concorso.

Il comune di Modena ha indetto delle assunzioni per diplomati. Le risorse saranno inserite con un contratto di formazione e lavoro nel ruolo di Istruttori amministrativi. Ecco come partecipare al concorso.

Assunzioni per 21 Istruttori amministrativi nel comune di Modena: requisiti

Le assunzioni nel comune di Modena riguardano 21 contratti di formazione e lavoro nel profilo professionale di Istruttore amministrativo, categoria C di cui: 4 posti riservati agli appartenenti alle categorie protette secondo l’art.1 legge 68/99 e 6 posti in favore ai volontari delle forze armate. Il contratto avrà durata di 12 mesi, un periodo di formazione di minimo 28 ore e un orario di lavoro settimanale di 36 ore. Possono partecipare al concorso coloro in possesso dei seguenti requisiti:

a)età compresa tra i 18 e i 32 anni;

b)diploma di maturità;

c)cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione europea;

d)iscrizione alle liste elettorali e, quindi, godimento dei diritti politici e civili;

e)idoneità fisica all’impiego per svolgere le mansioni previste dal profilo messo a concorso;

f)posizione regolare nei confronti del servizio di leva, per gli obbligati ai sensi della legge;

g)buona conoscenza della lingua italiana (per i cittadini non italiani).

Non saranno ammessi alla selezione, coloro che:

1)siano stati licenziati dal comune di Modena per non aver superato il periodo di prova per il medesimo profilo messo a concorso da meno di cinque anni;

2)sia stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;

3)abbiano riportato condanne penali che impediscano un rapporto di lavoro presso una pubblica amministrazione.

Come presentare la domanda

La domanda per le assunzioni nel comune di Modena, deve essere presentata in modalità telematica compilando l’apposito modulo online disponibile sul sito del Comune alla pagina Bandi di concorso. L’accesso alla domanda è possibile tramite: SPID, CIE, FEDERA, CNS.

La domanda deve essere inviata entro e non oltre le ore 13 del 25 febbraio 2020. Al termine della procedura dal sistema viene generata una ricevuta di presentazione della domanda che riporta il riepilogo in formato PDF della candidatura inviata e data e numero di protocollo che il candidato deve verificare perché costituiscono prova dell’avvenuto inoltro. Non saranno considerate le domande pervenute in modalità diversa da quella segnalata nel bando. Inoltre, nella domanda dovrà essere allegata, nella sezione apposita, la ricevuta del pagamento della tassa di concorso di 10 euro.

Prove d’esame e calendario

Le prove d’esame saranno espletate da una commissione e comprendono una prova scritta e una prova orale. La prova scritta consisterà in un test volto a cogliere le capacità logico-deduttive, di analisi e le conoscenze informatiche del candidato. La prova orale, invece, consiste in un colloquio sulle materie indicate nel bando di concorso. 

I candidati, che non hanno ricevuto comunicazione di esclusione, sono convocati a sostenere la prova scritta il giorno 23 marzo 2020. Le sedi e l’orario della prova sarà pubblicato sul sito del Comune a partire dal 18 marzo. Le prove orali, infine, avranno inizio il 31 marzo. Anche in questo caso, la sede e l’orario saranno confermate da una comunicazione pubblicata sul sito del Comune. Tali pubblicazioni valgono come notifica ai sensi della legge.

Per tutte le altre informazioni inerenti queste assunzioni, si rimanda alla lettura integrale del bando.

Leggi anche: Congedo straordinario retribuito legge 104, per la suocera quando è possibile?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp