Assunzioni Poste Italiane 2018, cerca postini in tutt’Italia: ecco i requisiti, le sedi e come candidarsi

Poste Italiane assume postini in tutt’Italia : ecco come candidarsi

Poste Italiane cerca postini su tutto il territorio Italiano, verranno assunti a tempo determinato secondo le esigenze aziendali e anche la sede di assegnazione verrà individuata secondo le esigenze dell’azienda.

Ora vi diamo tutte le informazioni riguardante i requisiti, le sedi, le procedure di selezione e come candidarsi.

Profilo aziendale

Poste Italiane offre servizi di diverso genere dalla corrispondenza ai servizi finanziari alle assicurazioni. È nata nel 1862 come ente pubblico. Alla fine degli anni ’90 è diventata Società per Azioni ed è quotata in Borsa Italiana. Poste Italiane ha più di 12.845 uffici distribuiti su tutto il territorio Italiano, oltre 2.000 centri di distribuzioni e 30 mila portalettere.

Requisiti richiesti

I requisiti necessari per candidarsi come postini in Poste Italiane sono:

  • diploma di scuola media superiore con votazione minima 70/100 o diploma di laurea, anche triennale, con votazione minima 102/110. Se la votazione viene omessa la richiesta di candidatura non verrà presa in considerazione. Al momento della prima convocazione sarà necessario presentare idonea documentazione che attesti il titolo di studio e il voto conseguito;
  • patente di guida in corso di validità per la guida del motomezzo aziendale;
  • idoneità generica al lavoro che, in caso di assunzione, dovrà essere documentata dal certificato medico rilasciato dalla USL/ASL di appartenenza o dal proprio medico curante;
  • per la sola provincia di Bolzano, è necessario essere in possesso del patentino del bilinguismo.

Sedi di lavoro

Le sedi in cui Poste Italiane fa richiesta di portalettere dono:

Piemonte: Torino, Vercelli, Novara, Cuneo, Asti, Alessandria, Biella, Verbano-Cusio-Ossola.

Liguria: Imperia, Savona, Genova, La Spezia.

Trentino Alto Adige: Bolzano, Trento.

Veneto: Verona, Vicenza, Belluno, Treviso, Venezia, Padova, Rovigo; Friuli Venezia Giulia: Udine, Gorizia, Trieste, Pordenone

Lombardia: Varese, Como, Sondrio, Milano, Bergamo, Brescia, Pavia, Cremona, Mantova, Lecco, Lodi, Monza Brianza.

Emilia Romagna: Piacenza, Parma, Reggio nell’Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini.

Marche: Pesaro e Urbino, Ancona, Macerata, Ascoli Piceno, Fermo.

Toscana: Massa-Carrara, Lucca, Pistoia, Firenze, Livorno, Pisa, Arezzo, Siena, Prato, Grosseto.

Umbria: Perugia, Terni.

Lazio: Viterbo, Rieti, Roma, Latina, Frosinone.

Abruzzo: L’Aquila, Teramo, Pescara, Chieti.

Sardegna: Sassari, Nuoro, Cagliari, Oristano, Olbia-Tempio, Ogliastra, Medio Campidano, Carbonia-Iglesias.

Campania: Caserta, Benevento, Napoli, Avellino, Salerno.

Calabria: Cosenza, Catanzaro, Reggio di Calabria, Crotone, Vibo Valentia.

Molise: Campobasso, Isernia.

Puglia: Foggia, Bari, Taranto, Brindisi, Barletta-Andria-Trani, Lecce.

Basilicata: Potenza, Matera.

Sicilia: Trapani, Palermo, Messina, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Catania, Ragusa, Siracusa.

Valle d’Aosta: Aosta.

Poste Italiane cambia

La procedura di selezione

La procedura inizia con una telefonata da parte dell’Ufficio Risorse Umane Territoriali di Poste Italiane per avvisare  che modo dovrà essere eseguito un test di ragionamento logico o con la convocazione presso una sede dell’Azienda o tramite una email spedita dalla Società Giunti OS che fornirà l’indirizzo internet a cui collegarsi ed eseguire il test.

Chi supererà questa prima fase, completeranno la seconda fase della selezione che consiste in:

  • per chi ha svolto il test presso una sede dell’Azienda, un colloquio e la prova d’idoneità alla guida del motomezzo che sarà effettuata su un motomezzo 125 cc a pieno carico di posta.
  • per chi ha svolto il test via mail la verifica dello stesso (in forma breve), presso una sede dell’Azienda, un colloquio e la prova d’idoneità alla guida del motomezzo che sarà effettuata su un motomezzo 125 cc a pieno carico.

Come candidarsi

Per candidarsi alle selezione di postini, bisogna collegarsi alla pagina Poste Italiane lavora con noi e registrarsi. La scadenza di presentazione della domanda è fissata per il giorno 31 luglio 2018.

Facciamo presente che c’è la possibilità di indicare la preferenza ad una sola sede e che il CV va registrato nel database di Poste Italiane e non inviato via mail.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.