Assunzioni settore bancario: 500 posti entro il 2022, ecco le novità

Assunzioni in BNL, Banca nazionale del lavoro, Gruppo BNP Paribas. Infatti in base al Piano di assunzioni, siglato con i sindacati, sono previsti 500 nuovi posti di lavoro entro il 2022. Ecco le novità.

BNL, nota banca che ha sede in Italia e non solo, conferma per il 2020 il piano di assunzione iniziato lo scorso anno. Infatti, dopo gli accordi con i sindacati, la Banca nazionale del lavoro, facente parte del Gruppo BNP Paribas, ha avviato il reclutamento di 75 risorse per il 2020. Il piano di assunzioni prevede l’inserimento di 500 unità di personale entro il 2020. Vediamo i profili richiesti e come candidarsi.

Assunzioni BNL: 75 posti di lavoro nel 2020, ecco i requisiti

BNL, Banca nazionale del lavoro, punta sui giovani e annuncia la nuova campagna di assunzioni. 

Secondo il Piano di assunzioni, che la Banca ha siglato con i sindacati, gli inserimenti nell’organico del Gruppo saranno in totale di 500 posti entro il 2022.

Le assunzioni permetteranno a BNL di continuare a realizzare un adeguato scambio generazionale puntando sui giovani e limitando, in questo modo, gli effetti dei pensionamenti anticipati. 

Le prossime assunzioni per il 2020, di ben 75 posti, serviranno per coprire le posizioni, circa 150, che resteranno libere a fronte delle misure messe in atto dal Governo: Quota 100 e Opzione Donna.

I profili richiesti sono laureati in materie economiche e scientifiche (le cosiddette laurea STEM), con buona conoscenza della lingua inglese, disponibili a trasferte sul territorio. Inoltre, i candidati dovranno avere: capacità di lavorare in team, comunicazione efficace, orientamento al cliente, conoscenze informatiche e digitali.

Come candidarsi

È possibile candidarsi per queste assunzioni sul sito BNL, nella sezione Scopri BNL e poi su Candidati. Inoltre, è possibile visualizzare le stesse proposte di lavoro anche nel sito  Gruppo BNP Paribas, alla pagina Lavora con noi, che racchiude tutte le offerte di lavoro delle società che ne fanno parte.

Leggi anche: Soldi depositati in banca: si rischia di perderli a causa del coronavirus?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp