Atmosfere d’Oriente: un saggio danzante tra colori e buon cibo

Uno spettacolo di danza in un’atmosfera naturale tra buon cibo e l’orto del nonno.

Lo scorso 4 agosto, presso l’Orto del Nonno, una giovanissima azienda che si occupa di agricoltura Sinergica nei pressi di Genzano di Roma, si è svolto uno spettacolo a dir poco magico.
Atmosfere d’Oriente è un saggio spettacolo di danze orientali della maestra Giulia “Jamilia”e delle sue Bellydance. Lo spettacolo è un viaggio attraverso paesi lontani, dal Cairo, alle piramidi di Giza, dall’Andalusia al derto berbero; tutto racchiuso in una semplice parola CONTAMINAZIONE, quando qualcosa viene a contatto con un altro elemento Questa si sporca dando vita ad un nuovo elemento.
Questo è il primo obbiettivo di Jamilia con le sue coreografie “sporcare” la classica danza orientale contaminandola con musiche di altre origini.
Lo spettacolo è presidiato dal simpaticissimo Gabriele, che presenta in maniera magistrale durante tutta la serata, tra battute e serietà lo spettacolo si apre con una Mistica, una coreografia che vede in scena tutte le ballerine compresa la maestra che padroneggiano l’utilizzo di diversi strumenti utilizzati spesso in questo tipo di danza: le candele, che simboleggiano la luce della danzatrice, i fan veil, ventagli velati a simboleggiare la leggerezza e delicatezza delle ballerine e la spada che rappresenta la forza racchiusa in ogni donna.
Si prosegue con un divertentissimo Egiptyan Pop una coreografia cucita addosso alla piccola ballerina che la interpreta, per proseguire con un trionfo di veli dove le ballerine giocano sulle note di una Magica melodia, la serata si anima con un Baladi( ballo utilizzato spesso nei matrimoni), interpretato dalla maestra, si vola in Spagna con Fabiola che interpreta un sensuale flamenco andaluso per poi tornare tra le piramidi di Giza dove Edvige, nei panni della dea Iside, interpreta con le sue ali una danza suggestiva.
Dalla femminilità alla mascolinità e alla rudezza dei passi con un Saidi interpretato nuovamente da Jamilia, per concludere con un Shabby Street ( danza praticata nelle strade dalle ragazze del Cairo).
orto del nonnoUna serata non solo magica ma anche rilassante all’insegna del buon cibo, infatti lo staff dell’Orto del Nonno ha deliziato gli ospiti con una cena tipica orientale a base di hummus di ceci speziato, pane lavash, cous cous e per i più golosi il baklava tipico dolce turco.
All’Orto del Nonno si è svolta una serata speciale lasciando forse un po’ po’ di curiosità in più sul mondo orientale.

Simona Spaziani

Ho 27 anni e sono della provincia di Roma. Sono appassionata di musica e faccio la barlady presso il New Rockness di Genzano di Roma. Nel tempo libero mi piace scrivere per condividere le mie passioni musicali e i cocktail che invento.