Attacco a Londra: 2 morti, il Killer già condannato per reati di terrorismo

Londra ha subito un attacco da Usman Khan di 28 anni, ha pugnalato due persone ieri a London Bridge, 2 morti e numerosi feriti.

Londra ha subito un attacco da Usman Khan di 28 anni, ha pugnalato due persone ieri a London Bridge, ha pugnalato due persone prima di essere ucciso dalla polizia. Risulta alle autorità inglesi che l’uomo già era stato condannato precedentemente per reati di terrorismo ed era in libertà vigilata.

Oltre alle due vittime ci sarebbero numerosi feriti ricoverati in ospedale. La polizia sta effettuando tutte le indagini del caso, considerando l’incidente come un attacco terroristico.

Chi era Usman Khan?

Questo soggetto era già noto alle autorità inglesi, in quanto nel 2012 era stato condannato per reati di terrorismo, lo ha dichiarato il capo della polizia britannica Neil Basu. Dal 2018 è stato scarcerato in libertà vigilata, ora la polizia sta effettuando una serie di indagini per capire come è arrivato a compiere quest’attacco uccidendo due persone e ferendo numerose persone, del loro stato di salute non si conoscono ancora notizie certe.
Al momento la polizia sta effettuando ricerche nell’area di residenza del sospettato.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”