Attenzione al virus a luci rosse, vediamo come difendersi dai ricatti

Il virus viaggia tramite posta elettronica e riguarda un presunto video a luci rosse che vede come protagonista il destinatario del messaggio stesso

È stato scoperto un Trojan capace di attivarsi solamente quando guardiamo un sito porno e registrare ciò che mostra lo schermo. Di truffe, ricatti e imbrogli, con il relativo scopo di rubare dati e far sparire soldi dai conti correnti dei contribuenti, se ne vedono tanti, ora sta prendendo corpo quello dei ricatti a sfondo sessuale. Il più comune, viaggia tramite posta elettronica e riguarda un presunto video a luci rosse che vede come protagonista il destinatario del messaggio stesso. Per non caricare il video e renderlo pubblico ad amici e parenti, viene richiesto il pagamento di un riscatto in bitcoin, pari a qualche migliaio di euro.

Virus a luci rosse: vediamo come funziona e avviene il ricatto

Il malware, dopo aver infettato il computer, resta in ascolto silenzioso fino a quando il proprietario non visita una particolare categoria del web, a quel punto prende il controllo del PC, registra i dati di cui ha bisogno e fa partire il ricatto. È stato chiamato Varenyky, è un trojan, un tipo di virus che consente ad una terza persona, il truffatore, di avere accesso alle risorse del dispositivo quando vuole, è in grado di funzionare in piena autonomia, e si attiva solo quando è necessario. Giusto quando il proprietario attiverà il dispositivo per visitare un sito porno, in quel momento si attiva la registrazione dello schermo, che a sua volta verrà inviato ad un server dell’organizzazione criminale. Avuto il filmato incriminato, i truffatori potrebbero contattare la vittima e chiedere un riscatto.

Come avviene l’installazione del virus

È lo stesso proprietario che inconsciamente installa il virus sul suo PC, viene mandata un’ipotetica fattura di bolletta dai truffatori, basta che l’operatore del PC lo apra, e il gioco è fatto, si attiverà il codice malevolo che scaricherà e installerà il malware. Per evitare tutto ciò non ci vuole molto, basta essere solo meno ingenui. Quando aprite la vostra posta, e vi si presenta qualcosa di poco chiaro e che non capite, non esitate, non solo non la dovete aprire, ma meglio ancora cancellatela.

WhatsApp con un virus ruba dati a Google e Facebook