Attenzione alle truffe con le carte contacless

Attenzione alle truffe con le carte contacless.

Fate attenzione al rischio truffe per chi possiede le moderne carte contacless, oggi sono le carte molto diffuse, ma proprio per questo bisogna fare molta attenzione, queste carte fino ad una certa cifra non hanno bisogno di strisciata e pin.

Andiamo a vedere come si materializza la truffa delle carte contacless

Sappiamo bene che quando effettuate un pagamento con carta di credito o bancomat, la carta viene inserita nel pos, poi si digita il pin. Con le carte contacless questo non avviene, basta solo avvicinarla e digitare l’importo da pagare e non ha bisogno del pin fino ad importi di 25,00 euro.

La truffa avviene quando qualcuno possa avere un pos portatile senza filo, basta avvicinarsi alla tasca del malcapitato, possiamo solo immaginare cosa può succedere in una metro o bus affollato o nella folla.

Voi direte però che ogni operazione ha la sua tracciabilita’, ogni trasferimento di denaro viene registrato sui circuiti bancari e la carta ha un titolare. Dobbiamo dire due cose, la prima che si è assistiti a processi penali con assoluzione del colpevole, la seconda è che difficilmente qualcuno mette un avvocato per recuperare 25,00 euro, il massimo ritirabile dalla carta.

L’addebito sul conto non è immediato, è poi non tutti vanno a controllare ogni momento il credito e può passare del tempo per potersi accorgere dell’ammanco.

La prova che la truffa è possibile, ce la da il giornale Telegraph che ha simulato dei furti con questo sistema e hanno dimostrato che il furto si può fare in quanto ci sono pos che prendono fino a 3 centimetri di distanza.

Anche gli scippatori vanno a nozze, basta prendere il portafogli o le borse e avere un pos che funzioni, magari collegato ad un conto straniero.

La soluzione per evitare la truffa c’è, basta conservare le carte in bustine e tenere disattivata l’opzione NFC e riattivarla solo nel momento in cui si deve effettuare il pagamento.

Ci sono dei tempi per cui la legge italiana riconosce gli addebiti sul conto non autorizzati, salvo però che non siano per truffa, 60 giorni.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp