Aumento del prezzo delle sigarette e dei tumori al polmone, la nuova proposta dal 2019

La nuova proposta: utilizzare gli introiti delle tasse sulle sigarette per finanziare la ricerca e le cure anti-cancro, ecco di cosa si tratta.

Senza il vizio del fumo si tratterebbe di una malattia rara, ma il tumore al polmone miete in Italia circa 34mila vittime ogni anno. Nella maggior parte dei casi si tratta di fumatori ed ex fumatori, ma è coinvolto anche chi è esposto al pericoloso fumo passivo. La malattia è subdola e letale, dato che la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è molto bassa.

Si propone una tassa sul fumo per finanziare i farmaci oncologici. Si prevede un gettito di 2.400 milioni di euro:

– 1000 milioni andranno a copertura del fondo farmaci oncologici innovativi

– 600 milioni andranno alla ricerca oncologicafumo

– 400 milioni saranno destinati al potenziamento delle reti di cure palliative e di terapie del dolore

– 400 milioni andranno all’istituzione di una rete nazionale registro dei tumori.

Un emendamento analogo era stato già presentato nella scorsa legislatura dalla Senatrice Emilia de Biasi del PD, poi bocciato dal suo stesso partito. Lo scopo dell’iniziativa è di presentare un emendamento ancora più incisivo che porterà un aumento sensibile del costo del pacchetto di sigarette di circa 80 centesimi, disincentivando in questo modo il consumo delle stesse (minori in primis).

L’iniziativa va in direzione europea: la Francia ha da dopo aumentato il costo del pacchetto di sigarette a 10€. In Germania siamo a 7 €. In Italia intorno ai 5 €.

In Italia il tumore ai polmoni uccide 80 persone ogni ora, 34.000 persone ogni anno.

Massimo propone di utilizzare gli introiti delle tasse sulle sigarette per finanziare la ricerca e le cure anti-cancro così da poter aiutare migliaia di persone. Sostieni questo appello, stiamo vicini ai malati di tumore.

Firma qui la petizione: #TassailFumo per finanziare misure anti-cancro

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.