Auto con targa estera, immatricolazione obbligatoria in Italia

Divieto di circolazione per auto con targa estera, devono essere immatricolate in Italia, provvedimento inserito nel Decreto Sicurezza.

Auto con targa estera: La Direzione generale della Motorizzazione civile, con la circolare 20.12.2018, n. 33292, ha diffuso le prime istruzioni sull’immatricolazione di veicoli con targa estera, dopo l’entrata in vigore del Decreto Sicurezza il 4.12.2018.

La normativa si applica anche alle persone giuridiche; è sanzionato chi risiede da oltre 60 giorni ed è socio, amministratore, collaboratore o dipendente; è invece consentita la circolazione di vetture in noleggio o in leasing.

L’immatricolazione in Italia può essere richiesta soltanto dall’intestatario, non dal semplice utilizzatore. In caso di violazione è stabilita una sanzione di almeno € 712 con l’obbligo di tenere il mezzo in deposito e, alternativamente, immatricolarlo entro 180 giorni, oppure consegnare le targhe e idocumenti alla Motorizzazione (radiazione), chiedendo i documenti provvisori per l’esportazione.

Auto con targa estera, il governo mette il freno, multe fino a 712 euro, le novità

E’ possibile scaricare qui la circolare: cir_n_33292_del_20_dicembre_2018


Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest – Youtube – contattaci su Whatsapp al nuovo numero 3516559380 - inserite questo numero in rubrica e inviarci il seguente messaggio tramite whatsapp: "notizie", vi risponderemo il prima possibile.

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.