Auto diesel e benzina spariranno entro 10 anni, ecco perché

Le auto diesel e benzina a breve saranno rottamate, ecco per quale motivo

Bisogna trovare una soluzione per ridurre il più possibile l’inquinamento e allora si pensa a varie alternative. L’argomento tocca sia i produttori di macchine sia il cittadino che le deve acquistare. Si aspettano comunque nuove regole che obbligheranno in qualche modo il cittadino a dover cambiare la propria macchina.

Per trovare una soluzione valida, la situazione per quanto riguarda l’inquinamento dovrebbe essere presa seriamente in considerazione sia dalle casse automobilistiche che dai governi. Bisognerebbe fare in modo che le auto elettriche prendano più ‘’potere’’.

Si dovrebbe trovare un accordo per la produzione di macchine elettriche ad un prezzo più economico e con consumi adatti alle spese che possano essere sostenute dai cittadini.

In seguito a questa ipotesi, questa tipologia di motore per le macchine che potrebbe ridurre l’inquinamento dovrebbe subire una riduzione dell’ 80% entro il 2035. Senza dubbio bisognerà prendere serie decisioni, che al momento non ci sono.

Sembrerebbe che entro 10 anni le casse automobilistiche che producono macchine diesel e benzina, saranno costrette a non fabbricare più questi tipi di veicoli. Inoltre dovranno aderire in tutto all’iniziativa di provare a salvare l’ambiente, iniziando con la riduzione dell’inquinamento.  Invece, per quanto riguarda le macchine ibride smetteranno di essere prodotte e vendute nel 2028.

Benzina e diesel: aumento prezzi per Eni e Tamoil

auto elettricaTrovate 43 milioni di macchine che inquinavano l’ambiente, in tutta Europa

Le statistiche parlano chiaro: trovate ben 43 milioni di vetture che inquinavano in modo disastroso tutta Europa, ma la Francia sembrerebbe quella che inquina di più, cioè, si tratta di 8.7 milioni di auto.

È già partita l’iniziativa di mettere il blocco al traffico nelle grandi città come Roma e Milano e la regola sarà attiva dall’anno prossimo

Prezzi benzina: ecco perchè le accise non saranno mai eliminate

Le casse automobilistiche si dichiarano incuriosite dalla proposta perché aumenterebbe la produzione di auto elettriche e anche la richiesta delle ibride sarà più grande. L’auto ibrida si ricaricano automaticamente e se si mantiene una determinata velocità non inquina, quindi ottima soluzione per salvare l’ambiente dall’inquinamento.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.