Auto: nuovi sistemi di sicurezza obbligatori, ecco tutte le novità

L’UE approverà un nuovo pacchetto sicurezza per i veicoli di nuova immatricolazione da maggio 2022. Ecco i particolari

Il nuovo Euro-Parlamento a settembre approverà il pacchetto sicurezza per le auto, che prevede: Limitatori di velocità, alcolblock e altre strumentalizzazioni che renderanno i veicoli di nuova immatricolazione più sicuri.

La nuova direttiva europea introdurrà nuove regole per la fabbricazione dei nuovi autoveicoli a partire da maggio 2022. I nuovi mezzi dovranno essere dotati di nuove strumentalizzazione per la sicurezza alla guida come: la scatola nera, i regolatori di velocità, la frenata automatica e il blocco del motore per chi si mette al volante in stato di ubriachezza.

Il pacchetto sicurezza è stato a lungo discusso tra i 28 paesi membri dell’unione Europea ed è quasi giunto a conclusione. Il pacchetto dovrà essere rettificato e approvato dal nuovo Parlamento europeo, che sarà eletto a fine maggio, e dal Consiglio Europeo. L’iter legislativo che si concluderà, infine, con l’approvazione definitiva dei singoli stati.

L’Unione Europea decide: auto più sicure di serie dal 2022

La nuova normativa introdurrà delle novità rivoluzionarie, come lo è stato l’introduzione del crash test negli anni 90 e l’obbligo delle cinture di sicurezza nel 1988.

Verrà introdotto l’obbligo dell’istallazione su autovetture e mezzi pesanti delle scatole nere. Queste rileveranno la velocità, l’accelerazione e altre informazioni utili a chiarire le dinamiche di un eventuale incidente.

Un’altra novità sarà l’istallazione dell’alcolock, uno strumento già utilizzato negli Stati Uniti, che evita a chi è in stato di ebrezza di mettersi alla guida. In pratica l’auto si accenderà solo nel momento in cui il guidatore soffierà nell’apposito strumento e risulterà negativo al test, quindi può guidare in assoluta sicurezza il veicolo.

Un altro dispositivo, su cui si è discusso sull’introduzione è l’Isa (Intelligent speed assistant).

Tale strumento è molto costoso, di conseguenza le case automobilistiche sono un po’ restie nell’istallarlo sui nuovi veicoli. Anche se la Ford l’ha già adottato sulla nuova Focus. Isa è uno strumento che permette la regolazione automatica della velocità, tramite la rilevazione del limite previsto nella zona di percorrenza e la combinazione dei dati del navigatore e della telecamera di bordo.

Sicurezza, l’Europa studia i dispositivi da rendere obbligatori

Tutte queste novità sicuramente incideranno sul costo dell’autovettura a cui bisogna anche aggiungere lo sviluppo di nuovi modelli ibridi, per poter raggiungere l’obbiettivo di abbassare i consumi di CO2 nell’aria del 30% entro il 2030. Tutto questo, quindi, sicuramente inciderà su un possibile aumento dei prezzi di acquisto dei veicoli.

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.