Auto per disabile con legge 104: il fermo amministrativo non va applicato, bisogna fare ricorso

Auto ad uso esclusivo del disabile con legge 104, il fermo amministrativo è lecito? Rispondiamo a questa domanda.

Quando il contribuente paga bollo auto o altre imposte, scatta il fermo amministrativo o l’ipoteca, entro sessanta giorni dalla notifica della cartella esattoriale non pagata. Il fermo amministrativo sulle auto ad uso esclusivo dei disabile è una questione spinosa che spesso è arrivata nelle aule di Tribunale. Scopriamo quali sono i diritti e se il fermo amministrativo in questi casi è lecito esaminando le regole del codice della strada, rispondendo alla domanda postaci da un lettore.

Fermo amministrativo e auto ad uso esclusivo disabile

Buongiorno, causa ictus sono stato dichiarato invalido al 100% e usufruisco della legge 104, la mia autovettura per poter circolare ho dovuta adattarla con  pomello al volante, cambio automatico, viene utilizzata solo da me  la uso per recarmi a fare fisioterapia chiedo se può essere sottoposta a fermo amministrativo.

Il codice della strada

Il Nuovo Codice della Strada all’art. 213 e 214, prevede che anche l’auto di una persona con disabilità può essere soggetta a fermo amministrativo. Per contestare il fermo amministrativo la persona con disabilità deve poter dimostrare che l’auto sia un bene necessario e unico allo svolgimento dell’attività lavorativa.

Vale lo stesso se l’auto è intestata a un familiare a uso esclusivo del familiare disabile, ricordiamo che in questi casi la legge prevede che il familiare d’assistere con handicap grave, sia a carico fiscalmente, non può essere soggetta a fermo amministrativo.

Facciamo l’esempio di un figlio che assiste il padre e fruisce dei permessi legge 104 non può subire il fermo amministrativo in quanto l’uso è indispensabile per il familiare disabile (raggiungerlo e assisterlo) nelle ore concesse per il familiare bisognoso.

È possibile presentare ricorso all’Agente di riscossione specificando illegittimità del fermo amministrativo e le motivando la necessità dell’auto al solo fine di assistenza per il disabile o il suo familiare.

Conclusione

Se le è arrivata la comunicazione che la sua auto è stata oggetto di fermo amministrativo, le consiglio di fare ricorso con raccomandata A/R all’Agenzia delle Entrate Riscossione, motivando l’illegittima e specificando l’effettivo bisogno dell’auto per la sua assistenza. Va ricordato che solo un autoveicolo può entrare nel ricorso per fermo amministrativo per auto ad uso esclusivo disabile. 

In quest’articolo troverà un fac simile di istanza da compilare e inviare: Bollo auto e legge 104, se non pagato scatta il fermo amministrativo, cosa fare?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”