Autostima: come imparare a coltivarla nel modo più giusto

La carenza di autostima è qualcosa che fa parte naturalmente di noi stessi. Determinati periodi della vita, delle sfide eccessivamente impegnative, commenti o giudizi fini a se stessi, possono abbatterci ed abbattere le convinzioni che abbiamo circa le nostre potenzialità. L’autostima è come una bella pianta, va coltivata, bisogna prendersene cura e, solo dopo, si potrà godere di tutta la sua bellezza.

Autostima: esistono poche e semplici azioni che ci permettono di coltivarla. Nessuno nasce con una piena stima di sé. Lo si diventa col tempo, altre volte se ne perde di vista la capacità. Uomo o donna che sia, credere in se stessi è fondamentale per riuscire o per imparare come non riuscire.

Autostima: qualche piccolo trucco

Il primo consiglio che può darsi a chi non possiede una buona dose di autostima è di agire con la convinzione di riuscire. Essere convinti di saper fare qualcosa, agire comportandosi come se si avesse piena stima della propria persona è la chiave di tutto. Tutto nella vita, poi, è esperienza. Quello che si è stati in grado di fare, entrerà a far parte le nostro bagaglio di soddisfazioni; le piccole sconfitte però saranno esperienza per il futuro. E ricordate che, se siete stati in grado di fare qualcosa una volta, non potete non riuscirci una seconda o una terza e così via. E’ poi di fondamentale importanza per la propria autostima avere i paraocchi. Non conta confrontarsi costantemente con gli altri. Siamo noi l’unico metro di giudizio per noi stessi. Solo così si può essere in grado di dire di avercela fatta o di essersi superati e non dal continuo ( e fine a se stesso) confronto con gli altri!

Tanti piccoli passi verso la serenità:

Coltivare la vostra autostima non deve servire a rendervi invincibili. Nessuno lo è! Ciascuno ha maturato le su sconfitte, ha superato i propri dispiaceri. Perché si tratta di emozioni che fanno semplicemente parte della vita. Ma, aumentare la propria autostima serve ad essere in pace con se stessi, a vivere sereni nonostante le avversità che la vita ci propina. Devi anche tenere a mente che non puoi non essere tu l’unico giudice della tua vita. La costante e infelice ricerca dell’approvazione altrui di ogni tua azione o comportamento è minatoria della tua autostima. E’ importantissimo essere consci dei propri errori o delle proprie debolezze e saper essere giudici di noi stessi vuole dire soddisfazione già solo per averci provato. Vivi per soddisfare sempre le “tue”di aspettative e, anche sbagliare, non sarà mai un insuccesso!


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Giulia Curiale

Penso che scrivere sia il modo più immediato per far conoscere se stessi agli altri, per poter mettere a nudo le proprie emozioni o i propri pensieri. Scrivere vuol dire comunicare attraverso un canale a sè, unico e, per questo, speciale. Sono Giulia, ho 25 anni e sono laureata in Giurisprudenza. Amo l'healthy food, la vita salutare, lo sport, ma la mia curiosità mi spinge a interessami praticamente ad ogni aspetto più svariato. Scrivo, perchè scrivere è un'esigenza!