Autostrade, è allarme dal Ministero: a rischio più di 200 gallerie

Autostrade: sono più di 200 gallerie a rischio crollo.

C’è un episodio che è avvenuto due mesi prima del crollo nella galleria Belte’, il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici aveva inviato e avvertito la direzione generale del Mit, ai Vigili del Fuoco, ad Autostrade, che c’erano più di 105 gallerie a rischio crollo.

Andiamo a vedere cosa è accaduto su Autostrade e l’allarme del Ministero

Questa lettera è stata acquisita nelle indagini riguardo anche alla morte dei 43 morti avuti il 14 agosto 2018, acquisiti anche i falsi report sui viadotti malati e sulle barriere antirumore a rischio crollo.

A parte le 105 gallerie segnalate, ce ne sono un’altra novantina che sono anche loro a rischio crollo, ma andiamo a vedere le principali autostrade e tratti che sono interessati:

  • A26: quelle interessate sono la Turchino vicino Genova, la Mottarone a Verbania
  • A10: Genova-Savona, limitrofa al viadotto Morandi
  • A12: sulla Genova-Rosignano ci sono la Monte Quezzi, la Veilino, la Monte Sperone e infine la Maddalena che si trova tra la Rapallo e la Sestri Levante
  • A7: la Genova-Milano Serravalle, la Bolzaneto Uno, la Monte Sperone e la Monreale
  • A23: la Tarvisio, la Udine Tarvisio
  • A14: la Adriatica, la Pedaso e la Casello Grottamare

La cosa che ci incuriosisce che subito dopo uscita questa notizia, c’è stata subito la smentita da parte di Aiscat che anche un pò infastidita da questa lettera afferma che non c’è nessuna galleria a rischio; il fatto però è che comunque le gallerie crollano.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp