Avere cura dei nostri denti, cosa è esatto e cosa è sbagliato fare

Ci sono tante cattive abitudini che riguardano la salute dei nostri denti ed è arrivato il momento di abbandonarle, ecco perché.

La parola denti fa pensare immediatamente alla parola dentista, lo specialista che ci li cura. Quante volte sentendo questa parola la si associa al dolore? Certo, ci sono dei casi in cui il nostro dentista di fiducia per visitarci meglio un po’ di dolore ce lo provoca, ma sempre a fin di bene. Ci sono poi delle volte in cui non ci fa poi così tanto male, ma addirittura ci rilassiamo. Insomma, andare dal dentista è doloroso o meno in base alla persona, è una cosa molto relativa. Partendo da questo punto, quali sono i falsi miti da sfatare sulla cura dei nostri denti? Vediamo di seguito cosa è vero e cosa è falso.

Curiosità sui nostri denti, vero o falso?

Iniziamo subito col dirvi quali sono le cattivi abitudini da abbandonare totalmente e quali sono invece quelle che bisogna conservare.

Prima cosa: spazzolare così forte i denti non ci fa affatto bene, anzi possiamo soltanto danneggiare le nostre gengive a lungo andare.

Se si ha dei dubbi su come si lavano i denti in modo esatto è bene chiedere un parere al dentista di fiducia.

Altro mito da sfatare è quello di usare lo stuzzicadenti dopo un pasto. Questo è sconsigliatissimo perché possono crearsi anche delle ferite tra i denti e le gengive.

Meglio il filo interdentale a questo punto o altri spazzolini appositi.

Mai e poi usare il bicarbonato o il limone per sbiancare i denti. L’effetto che avrete come conseguenza è l’indebolimento del nostro smalto oltre che ad erodere il primo strato che sta sopra i nostri denti.

Non ci pensate nemmeno ad uno sbiancamento fai da te; piuttosto pagate un dentista e gioverete dei risultati.

Fate attenzione quando lavate i denti: se esce del sangue dalle vostre gengive non significa che sia una cosa normale.

Anzi, se si verifica una cosa del genere vuol dire che si deve correre subito dal dentista il quale saprà aiutarvi.

Altra cattiva abitudine che ci hanno inculcato sin da bambini è l’usanza di lavare i denti subito dopo aver mangiato. In realtà bisogna aspettare 30 minuti dal pasto, permettendo alla saliva di riacquistare la giusta acidità.

E lavarli troppo non significa danneggiarli. Anzi, se si rispetta questa regala dei trenta minuti e si lavano i denti dopo ogni pasto i risultati possono solo essere positivi.

Dite addio anche ai succhi di frutta oltre che alla bibite gassate per la cura dei vostri denti. L’unica bevanda che non fa loro male è l’acqua!

Infine, andate dal dentista non solo quando sentite un particolare dolore, ma anche quando i denti sembrano perfetti.

Così facendo potreste non solo scoprire dei problemi, ma anche prevenirli.

 

Leggi anche:

Salute, ora il dentista diventa un brand, per battere le cliniche low cost

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.