Banca Popolare di Bari: Jacobini dice addio all’istituto di famiglia

Jacobini dice addio alla presidenza della Banca Popolare di Bari a partire dall’assemblea del 14 luglio: chi lo rimpiazzerà?

Novità in casa Banca Popolare di Bari dopo che Marco Jacobini, trascorso un trentennio al vertice dell’istituto di famiglia, ha annunciato di lasciare la presidenza.

Jacobini, da quello che è trapelato, infatti, non si ricandiderà nella prossima assemblea dei soci lasciando spazio ad un ricambio che sarebbe visto di buon occhio anche dalla Vigilanza.

Jacobini, quindi, dice addio all’istituto di famiglia fondato nel 1960 da suo padre Luigi, presiederà da presidente solo la prossima assemblea dde soci, fissata il 14 luglio,  che sarà la sua ultima da presidente.

Slitta l’assemblea dal 29 giugno al 14 luglio

L’assemblea dei soci, inizialmente prevista per il 29 giugno, slitta al 14 luglio per permettere una migliore definizione delle operazioni in corso, tra cui l’offerta vincolante arrivata da Sri Global per l’acquisizione della Cassa di Risparmio di Orvieto.

Il tempo in più, come è realistico pensare, servirà anche a ricercare nomi di elevato profilo per il prossimo Cda. Tra i nomi circolati per la carica di nuovo presidente nei giorni scorsi è circolato quello di Giulio Sapelli, l’economista che in questo momento gode dell’appoggio anche di parte del mondo politico.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.