Banca Popolare di Bari: piani, ipotesi e smentite per il rilancio

Banca Popolare di Bari: ipotesi e soluzioni per uscire dalla difficile situazione finanziaria.

Visto che la vicenda della Banca Popolare di Bari è al centro di interessanti novità cerchiamo di capire quali sono le ipotesi e gli scenari futuri che potrebbero riguardare l’Istituto.

Per la Banca Popolare di Bari e per tutte le banche rimaste popolari sul fronte capitale/liquidità, si sta cercando un sistema di tutela istituzionale che ne garantisca la stabilità, questo senza minare l’autonomia dei singoli istituti o richiedere che le popolari formino un gruppo unico.

Il 7 febbraio, nell’incontro che si terrà in Banca d’Italia, cui dovrebbero partecipare i rappresentati di alcuni dei principali istituti cooperativi non quotati, si discuterà delle tutele da adottare.

Con il sistema di tutela istituzionale, senza minare l’autonomia delle singole banche, si potrebbe arrivare ad un accordo di reciproco sostegno: un legame meno stretto rispetto alla costituzione di un gruppo unico ma che potrebbe portare ad un’applicazione rapida delle tutele .

Il sistema di tutela istituzionale, anche se al momento sembra una strada percorribile non è stata accolta con molto calore dai direttori generali dei singoli istituti che hanno definito la manovra come “fantafinanza”.

Entro tempi brevi la Popolare di Bari, in ogni caso, dovrà trovare una soluzione per colmare il fabbisogno stimato di circa 200milioni. La banca, in tal senso, vorrebbe emettere un bond subordinato da collocare a investitori istituzionali.

Leggi anche: Banca Popolare di Bari: il ‘piano di rilancio’ è l’inizio della fine


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.