Banca popolare di Bari, quali clienti rischiano i risparmi?

Quali sono i clienti della Banca Popolare di Bari che rischiano i propri risparmi? Vediamo.

I crediti deteriorati della Banca Popolare di Bari sono il 26% del totale.Debiti deteriorati per quasi 2 miliardi a causa di prestiti senza troppi controlli e garanzie concessi ad amici, amici degli amici.  Il fallimento della banca è frutto di una serie di investimenti sbagliati, manovre che hanno rasentato il limite della legalità e mancati controlli.

Banca Popolare di Bari: un fallimento annunciato

Il fallimento della Banca Popolare di Bari, se messo in concomitanza con la chiusura dell’ex Ilva, fa chiaramente capire che la Puglia sarà una regione in serie difficoltà nel prossimo futuro e, questa volta, non per colpa della criminalità organizzata.

Il colpo di grazia per il fallimento della banca, in ogni cosa, è storia recente e risale al 25 settembre scorso quando il Tribunale di Bari ha dichiarato il fallimento di una società tra i cui creditori figura proprio la Banca Popolare di Bari. Si tratta del Gruppo Fusillo, per il quale è ipotizzata la bancarotta fraudolente, che chiude con debiti complessivi per 200 milioni di euro.

Quali clienti rischiano?

La preoccupazione principale in questo momento è quella dei clienti. Sono circolate moltissime storie di persone che hanno perso il proprio capitale grazie ad investimenti sbagliati consigliati dai banchieri della banca in questione. Pensionati che hanno perso i risparmi di una vita, giovani che hanno perso i risparmi per il futuro.

L’ultima storia a circolare è quella della professoressa che ha perso 440mila euro investendoli nella Banca Popolare di Bari. La professoressa che ora, coinvolta nelle indagini, vuol sapere che fine hanno fatto i suoi soldi e quelli dei suoi figli. Si dichiara finanziariamente analfabeta e dice che il direttore della filiale, con lei, ha avuto gioco facile e dal 2017, quando ha scoperto le perdite, lotta per avere giustizia. Ha perso, infatti, la liquidazione del marito morto prematuramente, l’eredità  di alcune zie, tutto investito in obbligazioni oggi invendibili.

Cerchiamo, quindi, di tranquillizzare i clienti della banca: chi ha depositi al di sotto dei 100mila euro non rischia nulla poichè anche in caso di fallimento come questo, il Fondo di Garanzia rimborsa interamente i depositi. Chi deve preoccuparsi, invece, oltre ad azionisti ed obbligazionisti, i clienti che hanno depositi superiori ai 100mila euro (il Fondo, infatti, risarcisce i depositi fino a 100mila euro).

Per gli azionisti è bene sapere che le azioni della Banca Popolare di Bari al momento sono congelate e non possono quindi, essere vendute o scambiate.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.