Banca Popolare di Vicenza: Federconsumatori ammessa a costituirsi come parte civile.

Nel processo contro la Banca Popolare di Vicenza Federconsumatori potrà costituirsi parte civile.

“Copiosa produzione documentale”, con tale sintetica eppure esaustiva motivazione, il GUP del Tribunale di Vicenza, Dott. Venditti, ha respinto le eccezioni dei difensori degli imputati volte ad escludere la costituzione di parte civile di Federconsumatori Nazionale.

Il Giudice ha riconosciuto così l’ultradecennale lavoro di Federconsumatori a tutela del risparmio, che non è rimasta una mera dichiarazione dello statuto, di cui comunque il Giudice ha sottolineato l’ampia portata, ma si è concretizzata negli anni in attività di sostegno, assistenza, sensibilizzazione e formazione dei consumatori e risparmiatori.

Assieme alla struttura nazionale anche Federconsumatori Veneto e Federconsumatori Friuli Venezia Giulia sono state ammesse a costituirsi parte civile.

Federconsumatori potrà ora seguire l’intero processo sino alla sua conclusione, vigilando che nessun dettaglio venga trascurato in questa lunga e complessa procedura dalla quale dovranno emergere, nette, le responsabilità degli indagati. Fondamentale sarà inoltre comprendere anche quali fragilità nell’attuale disciplina di vigilanza, hanno consentito agli ex vertici di Banca Popolare di Vicenza di agire indisturbati sino a coinvolgere oltre 120.000 azionisti.

 

Ufficio Stampa

Federconsumatori Nazionale


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.