Banchi singoli: il fornitore della gara si ritira per mancanza di condizioni

Sorgono i primi problemi sui tanto desiderati mono-banchi della Ministra Azzolina e del Governo. Il fornitore della gara, infatti, sembra volersi ritirare asserendo una mancanza di condizioni. I banchi singoli devono essere infatti tutti pronti per l’inizio dell’anno scolastico a Settembre.

Banchi singoli: il fornitore sembra non poter garantire la consegna entro settembre. Il Governo e la Ministra dell’istruzione avevano lanciato una gara europea per il procacciamento dei mono-banchi da 300 euro, che avrebbero dovuto garantire la sicurezza degli studenti per la ripresa delle attività didattiche il 14 di Settembre.

Banchi singoli: si ritira il fornitore del Node

Pare sia stata l’Azienda C2 Group ad essere scelta per partecipare al costosissimo appalto per la fornitura dei banchi singoli alle scuole.  Si tratta dei banchi che aveva già testato in diretta televisiva la Ministra Azzolina. Un’ indagine più dettagliata aveva stimato il costo di ogni singolo banco ammontare a ben 300 euro.

Il proprietario della C2 Group, Stefano Ghidini, ha deciso però di non voler partecipare alla gara per “mancanza di condizioni”. La gara era stata bandita dal commissario per l’emergenza Domenico Arcuri e doveva fornire alle scuole ben 3 milioni di banchi nuovi di zecca.

Banchi singoli: potrebbero non esserci a settembre

A questo punto, la fornitura dei banchi singoli diviene un’operazione quasi impossibile da poter completare entro il 14 settembre (data fissata per l’inizio del nuovo anno scolastico). Le complicazioni derivanti dal Covid-19 e l’esigenza di garantire il distanziamento sociale, avevano richiesto la fornitura di nuovi banchi singoli, da sparpagliare per le classi.

Ad influenzare la scelta del fornitore, fortemente voluto dal Governo, potrebbero essere stati anche i vari rumors che serpeggiavano su una presunta amicizia del Ghidini con la Ministra. Molto più semplicemente, la ragione potrebbe essere stata il tempo necessario ( e mancante ) per la creazione dei mono-banchi.

Il fornitore difende il lavoro di fornitura che intraprende da dieci anni:

La polemica sui banchi singoli era stata arginata dal fornitore proprietario della C2 group. Secondo le sue dichiarazioni, egli non avrebbe mai avuto il privilegio di incontrare la Ministra o di conoscerla. Poi, a chi criticava il prezzo eccessivo dei banchi, egli rispondeva semplicemente che “non si tratta di semplici pezzi di plastica”.

Dietro vi sarebbe, infatti, un durissimo lavoro, che l’azienda porta avanti da ben dieci anni. Resta il problema di chi sarà ora incaricato della fornitura dei nuovi manchi anti-Covid. La gara è di nuovo aperta!

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Giulia Curiale

Penso che scrivere sia il modo più immediato per far conoscere se stessi agli altri, per poter mettere a nudo le proprie emozioni o i propri pensieri. Scrivere vuol dire comunicare attraverso un canale a sè, unico e, per questo, speciale. Sono Giulia, ho 25 anni e sono laureata in Giurisprudenza. Amo l'healthy food, la vita salutare, lo sport, ma la mia curiosità mi spinge a interessami praticamente ad ogni aspetto più svariato. Scrivo, perchè scrivere è un'esigenza!