Bandi di concorso nel Ministero della Giustizia, Mise ed INPS

Ci sono nuovi bandi di concorso emanati dal Mise, il Ministero della Giustizia e l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.

Buone notizie arrivano dal mondo del lavoro, in particolare dal mondo del lavoro pubblico. Sono stati emanati alcuni bandi di concorso da parte del Ministero dell’Interno-Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero della Giustizia e l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Vediamo più da vicino tutte le informazioni da sapere.

Nuovi bandi di concorso in arrivo per lavorare al Ministero dell’Interno-Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero della Giustizia e l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale

Il Mise ha deciso di riaprire i termini per la presentazione delle domande online per l’assunzione di 100 profili provenienti da altre amministrazioni pubbliche per svolgere incarichi di vigilanza per la sicurezza dei prodotti e per i servizi in conto terzi conferiti al Ministero dello Sviluppo Economico.

Tutti coloro che hanno intenzione di candidarsi, ne avranno la possibilità  entro il giorno venerdì 15 novembre 2019.

Continuiamo con il Ministero della Giustizia il quale comunica che il dipartimento dell’amministrazione penitenziaria ha bandito una selezione pubblica, per titoli e prova tecnica, al fine di provvedere all’inserimento di figure in qualità di responsabile tecnico da destinare presso la produzione di manufatti di sartoria tramite la casa lavoro con annessa sezione circondariale di Vasto a Chieti (Abruzzo).

In questo caso, è necessario avere i seguenti titoli e requisiti:

-possedere gli attestati dei corsi frequentati e superati con successo;

-esperienza maturata nel settore della sartoria;

-conoscenza della lingua italiana sia scritta che orale;

-cittadinanza italiana o europea;

-diritto elettorale attivo;

-assenza di condanne penali o carichi pendenti;

-non essere mai stato destituito da una pubblica amministrazione;

-detenere o impegnarsi all’apertura di una partita IVA.

La domanda di ammissione deve essere  inviata servendosi dei servizi postali o corriere alla Casa Lavoro con annessa sezione circondariale di Vasto, Via Torre Sinello n.

Infine, arriviamo al terzo e ultimo bando, quello emanato dall’Inps.

Tale istituto ha divulgato il bando di concorso del programma Itaca per l’anno scolastico 2020/2021 col fine di attribuire le borse di studio per soggiorni scolastici all’estero a vantaggio dei figli (o orfani ed equiparati) dei dipendenti e dei pensionati dell’amministrazione pubblica iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni sociali e creditizie e dei pensionati clienti della gestione dipendenti pubblici.

Anche in tal caso bisogna avere i seguenti requisiti:

-essere stati promossi nell’anno scolastico 2018/2019;

-durante l’adesione, al secondo o terzo anno di una scuola secondaria di II grado aver effettuato l’iscrizione;

-non risultare in ritardo nel corso di studi per oltre un anno.

Per quanto riguarda il discorso somme:

-per un intero anno scolastico in Europa l’importo è di 12.000 euro e per gli Stati extra europei è di 15.000 euro;

-per un semestre in Europa è di 9.000 euro e per gli Stati extra europei è di 12.000 euro;

-per un trimestre in Europa è di 6.000 euro e per gli Stati extra europei è di 9.000 euro.

Per poter partecipare, deve essere presentata la domanda di partecipazione prima di essersi registrati.

La stessa deve essere inoltrata unicamente con sistema telematico direttamente sul sito web ufficiale ”Inps” entro le ore 12:00 di venerdì 22 novembre 2019.

Leggi anche:

Speciale concorsi, Decreto fiscale, legge 104 e pensioni; bollo auto, TFS, buoni fruttiferi postali, assegno invalidità


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.