Bere alcol e fumare tutti i giorni fa invecchiare più velocemente il cervello

Bere alcol tutti i giorni e fumare tabacco fa invecchiare prima il cervello.

Una serie di ricercatori della California in base ad uno studio sono giunti alla conclusione che quando si beve alcol e si fuma tutti i giorni, si fa a favorire l’invecchiamento precoce del cervello.

Andiamo a vedere esattamente cosa dice lo studio che afferma che alcol e il fumo causano invecchiamento precoce del cervello

Sentire i numeri di questo studio ci fa venire i brividi e ci fanno mettere davvero paura. Si parla che un grammo di alcol al giorno ci farebbe invecchiare di 1,5 giorni in più rispetto a chi non fa uso di alcolici. Saliamo a 2 giorni di invecchiamento in più se poi il confronto lo facciamo per chi non fuma e non beve alcolici.

Lo studio molto attendibile è stato fatto su un campione di oltre 17mila persone con età compresa tra i 45 anni e gli 81 anni sottoposti poi a risonanza magnetica come riscontro.

Da questo studio e relative verifiche fatte si è potuto trovare corrispondenza tra l’invecchiamento eccessivo del cervello per tutti quelli che fanno uso di bevande alcoliche e fumo di tabacco.

Lo studio è stato abbastanza chiaro, chi beve alcolici e fuma tutti i giorni, causa che l’età cerebrale è superiore a chi invece non beve e non fuma o rispetto chi è bevitore occasionale e non è un eccessivo fumatore.

Da più studiosi, e qui sono tutti d’accordo, viene dichiarato che questo studio offre degli importanti spunti di riflessione e dichiarano: lo studio suggerisce che fumare e bere alcolici può non essere positivo per il cervello, dal momento che un’età cerebrale relativa è associata a un cervello che funziona in maniera meno efficiente.

La distinzione che bisogna fare e che questo studio ci può insegnare, che chi beve in modo moderato può essere quasi salvo a livello di vecchiaia cerebrale, quasi perfettamente salutare, mentre invece chi beve tutti i giorni, può presentare dei rischi per la salute.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp