Betta Lemme, cantante canadese che spopola con “Bambola”

Chi è Betta Lemme, cantante del singolo di successo “Bambola”? Canadese, ma con genitori italiani, la cantante sta scalando tutte le classifiche delle nostre radio. Scopriamo la sua storia.

Betta Lemme è una delle giovani cantati del momento che sta scalando le classifiche con il singolo “Bambola”. Ma cosa sappiamo di lei? Come mai una cantante canadese canta in italiano? Di seguito scopriamo la storia di una nuova e giovane artista, che si presenta piuttosto promettente.

NON SOLO CANADESE

Classe ’93, Betta Lemme è nata a Monreal, ed ha entrambi i genitori italiani. Bellissima, con fisico da urlo, ha anche un passato da modella, che l’ha portata a lavorare tra New York e Londra. Con un sorriso smagliante e dolce, Betta Lemme conosce, oltre alla sua lingua patria, l’italiano e l’inglese. Fin da piccola, mostra da subito la sua passione per la musica, ed infatti a soli due anni, la cantante prende lezioni di pianoforte. Lascia la musica classica per il suo grande amore, ovvero la musica Dance. Grande conoscitrice della musica europea in generale, tra cui quella italiana, Betta Lemme si ispira soprattutto agli Abba e Dalida. Un primo lavoro nel campo musicale è la collaborazione, nel 2016, con il duo di DJ di New York, Sofi Tukker, per il singolo “Awoo”

IL SUCCESSO CON “BAMBOLA”

Ma il suo primo lavoro autonomo è il singolo “Bambola”, con cui Betta Lemme sta scalando tutte le classifiche delle nostre radio. Non facciamoci tradire dal titolo; il testo presenta, oltre all’italiano, anche la lingua francese ed inglese. Dal punto di vista sonoro, Betta Lemma utilizza un mix originale composto dalla potenza del Pop americano degli anni ’60 con qualche influenza orientale, con base dance. Il brano, ballabile dal punto di vista del ritmo, è uno dei 4 brani che compongono un EP prodotto all’inizio del 2018.

DI COSA PARLA “BAMBOLA”?

In un’intervista poco tempo fa rilasciata, Betta Lemma descrive il pezzo come un inno per chiunque si senta un oggetto da usare per poi essere messo da parte. E’, inoltre, uno stimolo, ma soprattutto un invito alle persone che non vogliono sentirsi inutile e che vogliono, e devono reagire a questa situazione.


Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest – Youtube – contattaci su Whatsapp al nuovo numero 3516559380 - inserite questo numero in rubrica e inviarci il seguente messaggio tramite whatsapp: "notizie", vi risponderemo il prima possibile.

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.