Binotto: ‘ Il livello di competizione raggiunto dalla Formula 1 non ha precedenti’

Mattia Binotto afferma di non aver mai visto un così feroce livello di competizione in Formula 1 prima

Il numero uno di Ferrari in Formula 1, Mattia Binotto afferma di non aver mai visto un così feroce livello di competizione in Formula 1 prima d’ora. La squadra italiana è entrata nel 2019 con grandi speranze di vincere entrambi i campionati, ma alla fine ha dovuto nuovamente soccombere alla Mercedes che ancora una volta si è dimostrata insuperabile per il team italiano che ha sede a Maranello. La Mercedes ha chiuso la stagione con 739 punti rispetto ai 504 punti ottenuti dalla Ferrari nella classifica costruttori, con 15 vittorie in totale per Lewis Hamilton e Valtteri Bottas rispetto a solo tre per Charles Leclerc e Sebastian Vettel.

Mattia Binotto afferma di non aver mai visto un così feroce livello di competizione in Formula 1 prima

Il giovane pilota monegasco ha addirittura perso il terzo terzo posto nel campionato piloti, dopo che il pilota della Red Bull Max Verstappen è riuscito a superarlo grazie alle tre vittorie ottenute nei Gran Premi che si sono disputati in Austria, Germania e Brasile. Il team principal del cavallino rampante ha detto che questo ha dimostrato quanto siano vicine in questo momento le squadre di vertice in Formula 1 e come anche il più piccolo dei vantaggi faccia spesso la differenza tra gli equilibri di forza in gioco. Uno dei problemi che Binotto ha dovuto affrontare nel corso della stagione 2019 dopo essere subentrato come capo squadra a Maurizio Arrivabene è stato quello di gestire una crescente rivalità tra i suoi due piloti, Sebastian Vettel e Charles Leclerc. 

Il quattro volte campione del mondo Vettel non ha apprezzato il fatto di essere stato superato dal 22enne Leclerc che si è unito alla squadra all’inizio dell’anno al posto di Kimi Raikkonen. Nel 2019 tra i due piloti del team del cavallino rampante è nata una grande rivalità. Dunque Mattia Binotto avrà il difficile compito di garantire che le stesse rivalità non scoppino di nuovo nel 2020. Vedremo dunque se il numero uno della scuderia di Maranello ci riuscirà.

Ti potrebbe interessare: Mattia Binotto afferma che la Ferrari ha cambiato il design delle sue auto per il 2020


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp