Bollette luce e gas: minore tutela e prezzi in concorrenza, le novità

Bollette luce e gas: il ministro Patuanelli ha proposto di rinviare l’ingresso al mercato libero, per preparare la popolazione ad una scelta più consapevole

Il ministro Stefano Patuanelli, ha annunciato che molto probabilmente ci sarà una proroga per il passaggio al mercato libero per la fornitura di gas e luce. Questa proroga sarà utilizzata per rendere i cittadini più consapevoli e informati sul passaggio e ad aumentare i venditori di tali servizi.

Bollette luce e gas: passaggio al mercato libero più consapevolmente

Il ministro Patuanelli è cosciente che il popolo italiano non è ancora preparato ad affrontare il passaggio dal mercato tutelato al mercato libero per questi tipi di servizi, e che c’è bisogno di più venditori per incrementare la concorrenza. Passare al mercato libero significa uscire da quello tutelato dove le tariffe di luce e gas erano a condizioni fisse stabilite dall’Autorità per l’energia (Area).

Patuanelli insiste nel dire che non bisogna solo prolungare l’attesa per entrare nel mercato libero, ma nel frattempo bisogna preparare la popolazione ad una scelta consapevole. Per ora la data dell’entrata in vigore del mercato libero è il 1° luglio 2020, data anch’essa fissata dopo diverse proroghe. L’Area chiarisce che da questa data che i servizi di tutela prezzo non saranno disponibili, ma si continuerà ad assicurare la fornitura per quei clienti che non avranno ancora deciso per un contratto nel libero mercato. In questo modo si assicura la continuità del servizio per il periodo necessario in cui bisogna trovare un’offerta adatta alle proprie esigenze.

Viene prorogato anche la Plastic Tax

Un altro rinvio che il ministro Patuanelli ha richiesto è per l’introduzione al 1° gennaio della plastic tax presente nella manovra. Il ministro ha chiesto di slittare l’entrata in vigore di questa tassa di almeno 6 mesi. In quanto ha un impatto troppo forte sul sistema produttivo, al massimo si inizierà gradualmente colpendo per prima quei prodotti che hanno un effetto negativo sull’ambiente molto forte, come le plastiche non riciclabili.

Il governo, inoltre, sta anche riguardando le norme previste sulle auto aziendali. Si è orientati a incentivare alcuni tipi di auto invece di penalizzarne altre, in quanto le aziende hanno evidenziato delle criticità.

 

Bollette luce e gas: le diverse tariffe applicate per residenti e non residenti. Ecco quali sono


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.