Bollo auto 2018: se non pagato dopo 3 anni si rischia la radiazione, ecco perchè

Bollo auto, dopo tre anni di evasione del pagamento si rischia la radiazione del veicolo: ecco tutte le novità

Il bollo auto è una tassa che gli automobilisti devono pagare annualmente, e riguarda il possesso dell’auto e non la sua circolazione. Ma cosa succede se questa tassa non viene pagata e soprattutto se viene evasa per oltre 3 anni consecutivi?

Al mancato pagamento del bollo auto la tassa cade in prescrizione dopo 3 anni, in caso non viene notificato il mancato pagamento dall’Agenzia delle Entrate entro tale periodo. Invece si rischia la radiazione del veicolo dal Pra (Pubblico Registro Automobilistico) se per tre anni consecutivi non viene pagato il bollo auto.

Bollo auto

bollo auto

Codice della strada: bollo auto non pagato arriva la radiazione

L’articolo 96 del Codice della Strada chiarisce quali sono le conseguenze del mancato pagamento della tassa automobilistica. Tale articolo infatti afferma che in caso di mancato pagamento del tributo per almeno tre anni consecutivi, in seguito alla notifica, il proprietario non abbia provveduto al pagamento, il veicolo viene radiato. Il proprietario deve dimostrare entro 30 giorni del ricevimento della notifica la motivazione per cui non è avvenuto il pagamento, in caso contrario avviene la richiesta di cancellazione dagli archivi del PRA del veicolo, comunicandolo al competente ufficio della direzione generale della Motorizzazione per il ritiro delle targhe e della carta di circolazione tramite gli organi di polizia.

L’automobilista al ricevimento della notifica deve, quindi, far presente entro 30 giorni il perché non è stato effettuato il pagamento del bollo auto. I motivi potrebbero essere diversi:

  • abbia pagato almeno un bollo precedente alla data di notifica;
  • sia esente dal pagamento del bollo auto;
  • abbia venduto l’auto o non ne sia più il proprietario.

In caso in cui il proprietario non riesce a documentare tale situazione, allora avviene la radiazione d’ufficio del veicolo dagli archivi del PRA.

Bollo auto non pagato per 3 anni le conseguenze: radiazioni gli ufficio e rottamazione

La radiazione del veicolo può avvenire in tre modi diversi. IL primo è la radiazione d’ufficio come abbiamo già spiegato. Il secondo, consiste nella rottamazione del veicolo. Il veicolo viene presentato ad un centro di demolizione autorizzato che provvederà alla cancellazione dello stesso dagli archivi del PRA, il proprietario riceverà un documento che certifica la rottamazione in cui viene riportato la data e l’ora del ritiro del mezzo. Infine la terza modalità avviene quando il veicolo viene esportato all’estero, il proprietario dell’auto sarà chiamato a consegnare le targhe certificato di proprietà e il libretto di circolazione.

Bollo auto e legge 104, si può chiedere l’esenzione per difficoltà motorie?

Superbollo 2018: chi deve pagarlo e come si calcola

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.