Bollo auto 2019: una riforma in vista, di che cosa si tratta?

Il bollo auto, o meglio la tassa di possesso regionale, potrebbe essere calcolata in base alla formula bonus-malus. Ecco tutte le novità

Il bollo auto, o meglio la tassa di possesso regionale, potrebbe essere calcolata in base alla formula bonus-malus, come viene calcolato il premio delle assicurazioni.

Ciò è stato annunciato dal Ministro dell’ambiente Sergio Costa. Infatti ha espresso la sua ipotesi di una modifica alla tassa di possesso regionale delle vetture, il cui importo da pagare, attualmente, avviene in base alla potenza della vettura, si potrebbe invece calcolare in base al quantitativo di emissione di anidride carbonica prodotta dalla auto.

Bollo auto 2019: calcolo in base al Bonus malus

Il ministro Costa infatti ha affermato che ci potrebbe introdurre una sorta di bonus malus, un criterio che è stato adottato anche dalle assicurazioni delle auto, più consuma o inquina più si paga di bollo invece se l’auto consuma di meno e inquinati meno l’importo del bollo scende.

In questo modo si cambierebbe il modo di tassazione non più a scaglioni ma in base al principio del più inquini più consumi più paghi il bollo e viceversa.

Bollo auto 2019: basato su consumi o emissioni

Ribadiamo che la proposta del ministro Costa, per ora, è solo un’idea, non vi sono ancora i dettagli sull’iniziativa né tantomeno le tempistiche di una norma che è ancora in fase di studio. Quello che bisognerà capire è se il bollo auto verrà calcolato in base alle emissioni di anidride carbonica o in base ai consumi, cioè in base ai Km percorsi. Nel primo caso saranno le auto più inquinanti ad essere penalizzate mentre nel secondo caso sarà che invece utilizza l’auto con più frequenza.

Bollo auto 2019: prevista una Extra accisa sui carburanti

Qualsiasi sarà il nuovo metodo di pagamento del bollo auto, sicuramente non si interromperà il flusso di denaro nelle casse regionali. Soprattutto nel caso in cui verrà calcolato in base ai consumi, infatti si prevede in tale occasione un extra accisa sui carburanti, quindi in questo modo la tassa non potrà essere evasa da nessuno e inoltre penalizzerebbe in modo assoluto e chi utilizza l’auto per lavoro.

Bollo auto: calcolo in base al consumo, le novità 2019

Bollo auto non pagato? Ecco quando arriva l’ufficiale giudiziario


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.