Bollo auto 2020: in arrivo uno sconto sul pagamento, a chi tocca?

Bollo auto 2020: chi paga con la domiciliazione bancaria usufruisce di una riduzione del 15% sull’importo totale, dal 1° gennaio 2020, ecco per chi

Tante novità per il bollo auto nel 2020 tra cui una che riguarda la Regione Lombardia. È stato approvato un emendamento dal Consiglio regionale lombardo che prevede uno sconto del 15% sul bollo auto per i gli automobilisti della regione che decidono di pagalo con la domiciliazione bancaria. L’emendamento stabilisce un aumento dello sconto dal 10% al 15%. Quindi, con l’ultima manovra la Regione lombarda, dal 1° gennaio 2020, dà la possibilità ai suoi cittadini, che posseggono un’auto, di pagare il bollo auto con la domiciliazione bancarie e usufruire di uno sconto del 15% sull’importo dovuto. I contribuenti che già pagano il bollo con la domiciliazione bancaria potranno beneficiare in modo automatico dello sconto del 15% già dalla scadenza del 31 gennaio 2020.

 Bollo auto 2020: sconto con la domiciliazione bancaria dal 1° gennaio 2020

La riduzione prevista dalla Regione Lombardia è molto importante in quanto riduce la pressione fiscale sui contribuenti che necessitano dell’utilizzo dell’auto per motivi di lavoro o altro. Inoltre, la domiciliazione bancaria del pagamento del bollo comporta anche altri vantaggi, come:

  • Una commissione di € 1,00 per l’addebito, che risulta più bassa rispetto alle altre modalità di pagamento;
  • Si paga sempre entro la scadenza senza incorrere nelle sanzioni previste per il ritardato pagamento.

Chi può richiedere lo sconto

Lo sconto del 15% sul pagamento del bollo auto può essere usufruito da:

  • le persone fisiche residenti nella Regione Lombardia o iscritte all’Anagrafe Italiani Residenti all’Estero, proprietarie di uno o più veicoli o locatarie, in questo caso il contratto di locazione deve decorrere dal 1° gennaio 2017;
  • le persone fisiche che vogliono pagare per conto del proprietario o locatario di un veicolo, come ad esempio un coniuge, un figlio, un nipote e così via.
  • le persone giuridiche, pubbliche e private, che sono proprietarie o utilizzatrici di un numero non superiore a 50 veicoli, possono domiciliare il pagamento del bollo auto usufruendo della riduzione del 15%, mentre se proprietarie o utilizzatrice di più di 50 autoveicoli, la riduzione concessa è del 10% richiedendo il pagamento cumulativo.

Nel caso in cui il mezzo è cointestato a più persone, la domiciliazione bancaria del bollo auto può essere richiesta dal soggetto indicato per primo sulla carta di circolazione. La domiciliazione bancaria può essere richiesta anche per pagare il bollo auto di un veicolo di nuova immatricolazione, la cui scadenza cade il mese successiva a quello d’immatricolazione. Tale richiesta resta attiva anche per il pagamento del bollo degli anni successivi. Può essere revocata seguendo una determinata procedura indicata sul sito della Regione Lombardia. Non è possibile richiedere la domiciliazione bancaria per il pagamento del bollo per i veicoli con più di 30 anni e per i rimorchi con massa inferiore a 3,5 tonnellate.

La Regione Lombardia indica che per attivare la domiciliazione bancaria del bollo auto bisogna inviare la richiesta entro 15 giorni prima della scadenza del bollo se questa viene inviata per posta ordinaria, mentre entro la fine del mese precedente alla scadenza se la richiesta viene inoltrata online.

Domiciliazione bancaria del bollo auto: come fare richiesta

Nel Decreto Fiscale 2020 sono state introdotte alcune novità che riguardano il bollo auto. Una di questa è l’acquisizione da parte del registro del PRA di tutti i dati presenti nelle banche dati gestite dall’Agenzia dell’Entrate, Regioni e Province. L’unificazione delle banche dati permette di effettuare controlli immediati sui pagamenti del bollo e stanare gli evasori. Inoltre, dal 2020 per chi non paga il bollo auto ci sarà l’iscrizione a ruolo del debito e si avranno 30 giorni di tempo per mettersi in regola, altrimenti l’avviso si trasforma in cartella esattoriale.

Bollo auto: nuova modalità di pagamento dal 1° gennaio 2020 e non solo


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.