Bollo auto 2020: novità esenzione per fascia di reddito

La Regione Sicilia ha predisposto un provvedimento che prevede l’esenzione del bollo auto fino alla fine dell’anno, per fasce reddituali.

Bollo auto 2020: i siciliani sono stati dispensati dal pagamento fino alla fine dell’anno. La Regione Sicilia ha inserito l’esonero del bollo auto tra i provvedimenti messi in campo attraverso l’emanazione delle ordinanze regionali. Misure nate a sostegno delle famiglie, lavoratori e aziende. Che hanno subito sotto il profilo economico, la scure dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione dell’epidemia da Covid-19.

Del resto, nel Decreto Cura Italia non vi è alcuna traccia di sconti, differimenti o esoneri sulla tassa di possesso. In verità il bollo auto non è stato visto come un ulteriore “peso” a carico delle famiglie, lavoratori e aziende. Di conseguenza, l’Esecutivo non ha ritenuto necessario intervenire con una misura nazionale che desse ristoro almeno alle aziende, il cui carico potrebbe essere ancor più oneroso. Tante le Regioni che hanno emanato dei provvedimenti sulla tassa di possesso in forma totalmente autonoma e diversa. Le Regione sono intervenute laddove la presenza del Governo è venuta meno, optando per il differimento del pagamento del bollo auto, e non solo.

Bollo auto 2020: La Regione Sicilia dispensa i siciliani

Prevista l’abolizione del bollo auto fino alla fine dell’anno 2020 per gran parte dei siciliani. Il provvedimento è giunto attraverso un correttivo voluto dall’onorevole Luigi Sunseri (M5S) introdotto nella Legge di Stabilità relativamente al lasso di tempo 2020-2022. Emendamento regolarmente approvato in sede di Assemblea della Regione Sicilia. Nello specifico, l’abrogazione interessa le seguenti categorie di veicoli, i cui titolare delle vetture rientrino in determinate soglie reddituali, quali:

– prevista l’esenzione della tassa di possesso per i veicoli con potenza non oltre i 53 kW, i cui titolari rientrano nella fascia reddituale che non superi i 15mila euro;

– sono state dispensate dal pagamento i veicoli appartenenti ad associazioni di volontariato, protezione civile, Onlus, e così via;

– rientrano nell’esonero le auto immatricolate prima dell’anno 2011, ossia aventi un calendario di vita di oltre 10 anni, il cui intestatario del veicolo rientri nel reddito sopra indicato.

Resta in vigore la proroga

A titolo informativo, rammentiamo che il pagamento del bollo auto è stato differito fino alla data del 30 novembre 2020. In pratica, i titolari delle vetture la cui tassa di possesso risulti scaduta o in scadenza nel lasso di tempo che va dall’8 marzo e fino al 31 ottobre 2020, il pagamento del bollo è stato prorogato al 30 novembre 2020.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein