Bollo auto 2020: sospeso, ma non per tutti?

Rinviato il pagamento della tassa automobilistica, ma il posticipo non riguarda tutti. La proroga del bollo auto spetta alle Regioni. Tutte le info.

Nell’elenco delle proroghe anche il bollo auto. L’emergenza generata dall’epidemia da Covid-19 sta generando una serie di differimenti quasi a catena in tanti settori, mancava all’appello la tassa di possesso della vettura. Il titolare della vettura deve pagarla, anche se la macchia è ferma, parcheggiata in garage. In sostanza, anche se la vettura è priva di ruote va pagato il bollo auto.

Bollo auto 2020: verso la proroga del pagamento

Tanti i contribuenti che hanno chiesto la sospensione del pagamento del bollo. In questo momento, preme al Governo il rispetto delle misure ristrettive e, per evitare il diffondersi del virus e contenere i contagiati, l’Esecutivo ha stretto la morsa introducendo dei provvedimenti sempre più ferrei. Non solo, ha predisposto la proroga di diversi pagamenti tributari e non. Per quanto riguarda il bollo auto ha lasciato che le Regioni decidessero cosa fare.

La Regione Lombardia ha disposto il differimento del bollo auto al 30 giugno 2020, senza l’aggiunta di sanzioni e interessi. Non solo, ha esteso la proroga anche ai pagamenti Irap. Una decisione deliberata in sede di Giunta regionale. La misura che posticipa gli adempimenti tributari e i pagamenti riguarda le imposte tra l’8 marzo fino al 31 maggio 2020. Di conseguenza, la Lombardia ha rinviato il pagamento dell’Irap, Irpef, bollo auto, ecotassa e così via.

Il contribuente potrà regolarizzare i pagamenti oggetto del differimento, senza l’aggiunta di sanzioni ed interessi, in una sola rata entro e non oltre il 30 giugno 2020.

Bollo auto 2020: la decisione spetta alle Regioni

Per il momento, solo la Regione Lombardia ha provveduto a prorogare tutti i pagamenti tributari e non. Emettendo un provvedimento che consente alle famiglie e aziende di disporre di una maggiore liquidità. La palla, ora rimbalza sulle altre Regioni che dovranno scegliere se attendere una morosità di massa od optare per un differimento programmato.

Del resto, gli uffici territoriali ACI per contenere il contagio da Covid-19 sono chiusi, per pagare il bollo auto resta la Posta o SISAL, Lottomatica e così via. Di conseguenza, l’unica alternativa per evitare gli assembramenti negli uffici adibiti al pagamento risulta essere il pagamento online, ma non tutti gli utenti sono “pratici” di sistemi telematici. Rammentiamo a titolo informativo che la tassa di possesso cade in prescrizione dopo 3 anni.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein