Bollo auto: cancellati 10 anni, ma per i prossimi?

Bollo auto: lo Stato con la norma “strappacartella” ha abolito 10 anni di pagamento del bollo, ma per gli anni successivi?

Il bollo auto è quella tassa che ogni italiano deve pagare solo perché è possessore di un’auto. Per questo il popolo italiano la ritiene una delle tasse più ingiusta. Vediamo quale sarà il suo destino nei prossimi anni, se c’è realmente l’intenzione da parte del Governo di abolirla.

Bollo auto: norma strappacartella

Si è introdotto un vantaggio per quegli automobilisti che non hanno pagato il bollo negli ultimi 10 anni. Infatti, per chi non ha pagato il bollo auto nel periodo che va dal 2000 al 2010, può stare tranquilli. Con la legge di Bilancio 2019 che ha introdotto la cosiddetta norma “strappacartella”, i bolli auto non pagati in questo periodo vanno in prescrizione.

Una bella notizia per gli automobilisti debitori, ma ci sono delle ristrettezze da rispettare. La nuova norma, che oltre a essere valida per il bollo auto, è in vigore anche per multe sanzioni amministrative del Codice Stradale, ma riguarda solo i debiti che sono inferiori a 1.000 euro.

Le novità importanti

La Legge di Bilancio 2019, come abbiamo detto, ha introdotto la “pace fiscale” per coloro che hanno debiti inferiori a 1.000 euro. Di conseguenza anche tutti i bolli non pagati dal 200 al 2010 con importo inferiore a 1.000 euro rientrano nella norma. Quindi si può dedurre che questa odiata tassa del bollo auto possa essere abolita.

Luigi Di Maio, ex Ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, alcuni mesi fa affermò che il bollo auto sarebbe stato definitivamente abolito. Questo sarebbe stato possibile, però, solo grazie all’indipendenza data alle Regioni ma, con il vecchio governo non si è riuscito a introdurre questa nuova legge.

Sicuramente, anche con l’entrata in vigore di questa legge, difficilmente le regioni avrebbero abilito il pagamento del bollo, poiché è un’imposta con cui ricavano oltre 7 miliardi di euro. Gli automobilisti, quindi non sono esonerati al pagamento del bollo di oggi e anche quelli non pagati dal 2011.

Bollo auto non pagato arriva l’avviso di accertamento: cosa fare?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.