Bollo auto con legge 104: intestatario di due auto, esenzione doppia?

Esenzione del bollo auto con legge 104, ci si chiede se è possibile per due auto intestate. Analizziamo cosa prevede la normativa e i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate.

Possono fare domanda di esenzione del bollo auto i possessori di legge 104/92. La normativa individua quattro categorie di persone disabili che possono fare domanda, e precisamente:  1) persone con disabilità visiva e sordi; 2) disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento; 3) disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni; 4) disabili con ridotte o impedite capacità motorie (in questo caso occorre l’adattamento del veicolo).

Le persone con disabilità al punto 2 e 3 hanno un grave handicap certificato dall’Asl tramite un verbale della Commissione per l’accertamento dell’handicap (comma 3 dell’articolo 3 della legge n. 104/1992).

Le persone con disabilità al punto 3 hanno handicap derivanti da patologie che causano una grave limitazione permanente della capacità di deambulazione.

Le persone con disabilità al punto 4 presentano ridotte capacità motorie ma non risultano una grave limitazione della capacità di deambulazione. Per questi soggetti, il diritto alle agevolazioni è vincolato all’adattamento del veicolo.

Come ottenere l’esenzione del Bollo auto

Per ottenere l’esenzione, il verbale legge 104 deve riportare la normativa con il diritto alle agevolazioni fiscali disabili. Questa dicitura è importante, in quanto non è possibile fare domanda se non è stabilito dalla Commissione medico – legale, che il richiedente ha diritto alle agevolazioni destinate ai possessori di legge 104 e le persone con disabilità con impedite capacità motorie.

Esenzione con legge 104 per due veicoli?

Un lettore ci pone il seguente quesito: Buongiorno ho comprato due macchine intestate a me, l’ esenzione del bollo e per una macchina o per due grazie mille 

Chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sul bollo auto

L’ Agenzia delle Entrate chiarisce che è possibile essere esentati dal pagamento del bollo auto per i veicoli con limiti di cilindrata previsti per l’applicazione dell’aliquota Iva agevolata (2.000 centimetri cubici per le auto con motore a benzina e 2.800 centimetri cubici per quelle diesel).

L’esenzione spetta sia quando l’auto è intestata alla persona con disabilità sia quando l’intestatario è un familiare del quale egli è fiscalmente a carico.

Se la persona con disabilità possiede più veicoli, l’esenzione spetta solo per uno di essi: egli stesso, al momento della presentazione della documentazione, indicherà la targa dell’auto prescelta.

Quindi, potrà chiedere l’esenzione del bollo auto per un solo veicolo, indicando nella domanda la targa del veicolo scelto. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Proprietaria, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”