Bollo auto con legge 104: se il verbale riporta rivedibile, cosa fare?

Esenzione bollo auto e verbale legge 104 rivedibile, cosa bisogna fare alla scadenza? Analizziamo cosa prevede la normativa vigente.

Un lettore ci chiede informazioni sull’esenzione del bollo auto e il verbale rivedibile, ecco il quesito: Ho acquistato un’auto nuova ed ho chiesto esenzione bollo. Me l’hanno accordato fino ai 18 anni di mia figlia perché sul verbale invalidità c’è scritto fino ai 18 anni poi rivedibile. (ce l’ha da quando aveva due anni). Ma per la pensione so che non è necessario chiedere la visita per la legge 104. La domanda è, invece per il bollo, devo quindi richiedere di nuovo la visita all’Inps? Grazie

Esenzione bollo auto e verbale legge 104

Si, deve rifare l’iter medico con la richiesta dell’aggiornamento della legge 104, poi dovrà riformulare la domanda di esenzione del bollo auto se le condizioni sono rimaste immutate.

Ricordiamo che per poter ottenere l’esenzione del bollo auto, è indispensabile che il verbale legge 104 sia con handicap grave (art. 3 comma 3), ed indichi che il richiedente possa fruire delle agevolazioni fiscali disabili. Troverà le indicazioni in quest’articolo:  Bollo auto: il verbale legge 104 deve avere la dicitura per le agevolazioni fiscali

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”