Bollo auto e legge 104, se l’auto è cointestata, l’esenzione spetta?

Bollo auto agevolazione legge 104, è possibile se l’auto è cointestata? ecco tutti i casi

È possibile richiedere l’esenzione bollo auto e le agevolazioni fiscali per la legge 104 per un autoveicolo cointestato?

Facciamo prima una panoramica per capire a chi spetta l’agevolazione e a chi no, e poi di seguito rispondiamo al quesito.

Esenzione bollo

Si può richiedere l’esenzione bollo solo nel caso in cui il veicolo è utilizzato in via esclusiva o prevalente a beneficio delle persone disabili. L’esenzione la può richiedere lo stesso disabile se è anche intestatario del veicolo o un suo familiare a cui risulta fiscalmente a carico, quindi il disabile deve avere un reddito che non superi i 2.845,51 euro.

L’esenzione è concessa su un solo veicolo e la cui targa va indicata al momento della presentazione della domanda.

A chi spetta l’esenzione bollo

L’esenzione bollo auto non spetta a tutti i disabili, ma solo ad alcune categorie come:

  • portatori di handicap grave secondo la Legge 104;
  • non vedenti o sordomuti;
  • soggetti con handicap psichico o mentale di gravità tale da aver determinato il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento;
  • invalidi con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni.

A chi spetta usufruire dei benefici fiscali Legge 104

I benefici fiscali della Legge 104 si possono richiedere per l’acquisto e la riparazione dei seguenti mezzi:

  • autovetture;
  • autoveicoli e motoveicoli specifici e per il trasporto promiscuo;
  • autocaravan;
  •  

E le agevolazioni previste sono:

  • Detrazione del 19% sul costo del veicolo, il quale non deve superare un massimo di 18.075,99 euro;
  • Aliquota IVA agevolata pari al 4%, anziché al 22%;
  • Esenzione del pagamento del bollo auto;
  • Esenzione dal pagamento dell’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà.

Esenzione Bollo Auto legge 104

 Agevolazione fiscale con legge 104 su veicoli cointestati è possibile?

Su un veicolo cointestato l’agevolazione legge 104 non è possibile, spieghiamo perché.

L’agevolazione auto con legge 104 spettano o al disabile o al familiare che lo ha a carico fiscalmente e non sono suscettibili d’interpretazione estensiva o analogica.

Sarebbe logico concedere l’agevolazione su un veicolo cointestato, soprattutto laddove uno dei contestatari abbia a carico fiscalmente il disabile, ma l’Agenzia delle Entrate con una nota ha negato questo beneficio. L’Agenzia ritiene che le norme che accordano l’agevolazione, come abbiamo già detto, sono suscettibili d’interpretazione estensiva o analogica, quindi devono essere interpretate in maniera letterale. Quindi le agevolazioni fiscali in presenza di un veicolo cointestato non può essere riconosciuta, poiché si violerebbe il dispositivo della norma, che prevede che solo il soggetto disabile o il familiare che lo ha in carico possono richiedere l’agevolazione.

Bollo auto e legge 104, se non pagato scatta il fermo amministrativo, cosa fare?

Bollo auto e legge 104: con il tesserino disabili si ha diritto all’esenzione bollo? Ecco tutte le novità

 

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.