Bollo auto non pagato si può accedere alla nuova rottamazione Quater?

Bollo auto non pagato ed emendamento presentato al decreto fiscale per una nuova rottamazione “quater”, a che punto siamo?

È stato presentato un emendamento al decreto fiscale per una nuova rottamazione “quater”. Al momento è solo una proposta non ancora approvata. Questa nuova misura rispecchierebbe la precedente rottamazione ter  con la differenza che includerebbe tutti i debiti con il Fisco fino al 31 dicembre 2018. Ricordiamo che la Rottamazione ter ha inglobando tutti i carichi affidati alla ‘Agenzia delle entrate fino al 31 dicembre 2017.

Rottamazione quater e possibilità d’inserire anche i debiti rateizzati

La notizia di una nuova rottamazione ha creato fermento fra i contribuenti che si trovano ancora a combattere con le cartelle esattoriali, analizziamo alcune domande pervenute in redazione attraverso i nostri canali di comunicazione.

Bollo auto non pagato del 2016

Buongiorno, mi chiamo L.P. avrei una domanda per la vostra cortese società. Nell’anno 2016 ho venduto l’automobile nel mese di maggio e poi mi sono scordato di pagare il bollo 2016 come posso fare per non pagarlo  c’è ancora la rottamazione del Bollo?
Vi ringrazio per l vostra cortese risposta. saluti

 

La nuova rottamazione Quater è ancora una proposta, conterrà tutti i ruoli affidati all’Agenzia delle Entrate Riscossione fino al 31 dicembre e2018. Mi sembra di capire che comunque lei non rientra in questa definizione agevolata. Inoltre, i tempi dei tre anni di prescrizione non sono trascorsi, quindi, a mio avviso non ha nessuna alternativa lo deve pagare.

Debiti esclusi dalla rottamazione

Buongiorno gentile staff. Come da contatti da FB..   Invio documentazione , per sapere se questa tassa è condonabile, oppure ottenere documentazione di avvenuta registrazione, poiché ho versato all’ Avv. della controparte( a suo dire tutto ciò che era da pagare nel 2017.  Grazie mille, in attesa Vostro cortese riscontro, saluto cordialmente. Invio allegato Agenzie delle Entrate

 

Al momento non è possibile aderire alla nuova rottamazione, in quanto non si conosce se verrà approvata o meno. Da quello che ci risulta dovrebbe rispecchiare la precedente rottamazione ma includendo anche coloro che non sono rientrati nelle precedenti per paletti burocratici.

Rifacendoci alla precedente rottamazione non rientrano nel beneficio  alcune tipologie di carichi, esclusi in ragione della loro natura, in particolare quelli riferiti a:

  • debiti riferiti a recupero degli aiuti di Stato considerati illegittimi dall’Unione Europea;
  • debiti riferiti a crediti derivanti da condanne pronunciate dalla Corte dei conti;
  • debiti riferiti a multe, ammende e sanzioni pecuniarie dovute a seguito di provvedimenti e sentenze penali di condanna;
  • debiti riferiti a sanzioni diverse da quelle irrogate per violazioni tributarie o per violazione degli obblighi relativi ai contributi e ai premi dovuti agli enti previdenziali.

A mio avviso, la sua tassa non è condonabile.

Per approfondimenti consigliamo di leggere: Rottamazione Quater con cartelle esattoriale fino al 2018 e piani di rateizzazioni


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Proprietaria, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”