Bonus 600 euro COVID-19 anche ai lavoratori marittimi: requisiti e domanda

Via libera al bonus COVID-19 di 600 euro per il mese di giugno e 600 euro per il mese di luglio ai lavoratori marittimi fino ad ora esclusi dagli indennizzi.

Il Decreto Agosto estende l’erogazione del bonus 600 euro per i mesi di giugno e luglio anche ai lavoratori marittimi. Fino ad ora a questa categoria di lavoratori non era stato riconosciuto nessun indennizzo ma l’articolo 10 del Decreto Agosto colma questa mancanza.

Bonus 600 euro marittimi

L’importo complessivo spettante ai lavoratori marittimi è di 1200 euro (600 euro per il mese di giugno e 600 euro per il mese di luglio. Il bonus spetterà a personale di stato maggiore e di bassa forza addetto ai servizi di coperta, di macchina e in genere ai servizi tecnici di bordo; il personale addetto ai servizi complementari di bordo; il personale addetto al traffico locale e alla pesca costiera.

Quali sono, però, i requisiti necessari per poter godere dell’indennità di 600 euro per giugno e luglio?

Per poter presentare domanda è necessario che il contratto di arruolamento o altro rapporto di lavoro sia cessato involontariamente nel periodo temporale compreso tra il 1 gennaio 2019 ed il 17 marzo 2020 e di aver svolto, sempre nello stesso periodo temporale, almeno 30 giornate di lavoro.

Il bonus, in ogni caso, verrà erogato solo in assenza di altri contratti di arruolamento, lavoro dipendente o indennità di disoccupazione, malattia e titolarità di pensione alla data del 15 agosto 2020.

In ogni caso per vedersi riconoscere il bonus 600 i lavoratori marittimi interessati dovranno presentare apposita domanda all’INPS. Le domande, attualmente, non sono ancora presentabili poichè è necessario ancora qualche altro giorno all’INPS per la pubblicazione della circolare informativa e la predisposizione dei moduli online per la richiesta dell’indennizzo.

Essendo l’indennizzo erogato entro il limite di spesa stabilito al superamento o discostamento da tale limite le erogazioni saranno sospese.

In ogni caso, dall’Inps c’è anche il via libera anche alla presentazione del Bonus COVID-19 per i lavoratori dipendenti a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali privi della qualifica di stagionali.

Con la circolare numero 94 del 2020, infatti, l’INPS rende noto che la misura si rivolge anche ai lavoratori del turismo esclusi dalle precedenti misure a causa di un cavillo burocratico.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.