Bonus asilo nido: fino a 1.500 euro all’anno, novità dalla Legge di Bilancio

Una delle novità della Legge di Bilancio 2019 ha a che fare con l’aumento del bonus asilo nido. L’importo arriverà a 1.500 euro per il trienno 2019-2021. Bonus asilo nido Il bonus asilo nido è un contributo di massimo 1.000€ che spetta alle famiglie i cui figli siano nati o adottati dal 1° gennaio 2016. […]

Una delle novità della Legge di Bilancio 2019 ha a che fare con l’aumento del bonus asilo nido. L’importo arriverà a 1.500 euro per il trienno 2019-2021.

Bonus asilo nido

Il bonus asilo nido è un contributo di massimo 1.000€ che spetta alle famiglie i cui figli siano nati o adottati dal 1° gennaio 2016. L’incentivo permette loro il pagamento delle rette di asili nido (pubblici o privati) e di forme di assistenza domiciliare per i bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche.

Il bonus può essere richiesto dai genitori in possesso dei requisiti necessari e, una volta verificati questi ultimi, verrà corrisposto alle famiglie dall’Inps con cadenza mensile. L’importo, il cui limite è di 1.000€, verrà scandito in 11 mensilità, pe cui l’importo massimo mensile è di 90,91€. La cifra sarà accreditata direttamente al beneficiario che ha sostenuto il pagamento di ogni retta mensile (pagata e documentata) dell’asilo nido.

Aumento importo fino a 1.500€Bonus asilo nido: fino a 1.500 euro all'anno, novità dalla Legge di Bilancio

Con le ultime modifiche alla Legge di Bilancio 2019 l’importo del bonus aumenterà fino ad arriverà a 1.500€ annuali. Ciò varrà almeno per il triennio 2019-2021; nel 2022 la cifra tornerà ad essere quella classica di 1.000€ annuali.

L’importo mensile salirà, quindi, alla cifra di 136,36€ in confronto ai 90,91€ di adesso. Tuttavia, l’emandamento alla manovra è ancora in fase di definizione e, perciò, non certo al momento. Se fosse approvato, entrerebbe in vigore con la Legge di Bilancio a partire dal 1° gennaio 2019.

Le condizioni e i requisiti, per ora, rimangono invariati; gli importi saranno, come sempre, accreditati dall’Inps e le famiglie avranno la possibilità di richiedere e, se in possesso dei requisiti, ricevere il bonus.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 20 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.