Bonus Cultura 18enni, come si ottiene lo SPID?

Tutti i neo diciottenni sono in attesa di poter usufruire del Bonus Cultura, tutti però devono essere in possesso dello SPID.

Il mese di gennaio è un mese di attesa per tutti quei ragazzi che hanno compiuto lo scorso anno 18 anni perché si sta ancora spettando che venga attivata la piattaforma online che permetterà ai neo diciottenni di poter usufruire del Bonus Cultura 18 anni ideato dal governo Renzi. Tale Bonus permette ai ragazzi di usufruire della somma di 500 euro in attività o prodotti di tipo culturale.  I 500 euro non vengono consegnati ai ragazzi in contanti, ma sottoforma di Voucher che gli stessi potranno creare quando hanno interesse nel compiere un’attività o nel comprare un prodotto culturale. Per creare tali Voucher bisogna recarsi sul seguente sito: https://www.18app.italia.it/#/

Per poter usufruire di questa misura si necessita la possessione di uno SPID, cioè di un account digitale. Ma come lo si può ottenere?

Come ottenere lo SPID del Bonus Cultura 18enni?

Trattasi di una misura che ha molto a che fare con il mondo digitale, è normale che ci sia qualche dubbio e incertezza sulla questione.

Come abbiamo detto sopra, i 500 euro non verranno dati in contanti ai ragazzi ma sottoforma di buoni. E’ quindi lecito chiedersi come sia possibile che questo avvenga.

Il primo passo per usufruire del Bonus Cultura 18enni è quello di avere uno SPID, un account digitale gratis con la quale si può entrare nella piattaforma dedicata al bonus.

E’ possibile ottenere lo SPID scegliendo tra le società che lo offrono, come Sielte, Aruba, Lepida, Poste Italiane, TI Trust, InfoCert, Namiral, Register e In.Te.S.A.

Una volta scelta l’azienda che propone lo SPID bisognerà continuare con la registrazione.

Sebbene ogni società dia uno SPID diverso, tutte hanno in comune lo scopo di farvi dichiarare i dati anagrafici.

La questione diventa più facile dato che i neo diciottenni possono ottenere lo SPID qualora si rivolgessero a dei fornitori.

Tali fornitori collaborano con lo Stato in questa misura e sono dallo stesso autorizzati ad eogare tale servizio.

Il primo fornitore lo abbiamo sotto casa ed è Poste Italiane. Con Poste Italiane si potrà richiedere lo SPID in modo gratis semplicemente effettuando la registrazione su questo sito : https://posteid.poste.it/

Poi, ci si reca fisicamente in loco per terminare la procedura.

Chi è un cliente Banco Posta ha la possibilità di dare avvio alla procedura direttamente sul sito online delle Poste.

Anche l’operatore telefonico della Tim è un fornitore di SPID. E’ possibile avere il proprio SPID se si attiva in modo del tutto gratis TIMid.

Questa è una pagina che potrà aiutarvi: https://spid.tim.it/tim-id-portal/page/info.html

C’è poi InfoCert con la quale si ha la possibilità di registrarsi online sul sito stesso per poi recarsi fisicamente in loco in uno dei tanti uffici per avere le credenziali dello SPID. Sito: https://identitadigitale.infocert.it/welcome/

Infine, c’è Sielte. Con esso basterà avere una web cam per poter procedere alla registrazione gratuita sul sito online: https://myid.sieltecloud.it/signup/

Se non avete la webcam, si può iniziare la registrazione online e poi continuarla di persona in uno dei suoi tanti uffici italiani.

Leggi anche:

Bonus 18enni, cosa si può comprare coi 500 euro?

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.