Bonus da 500 a 800 euro, figli, vacanze affitti: tutte le novità del decreto di maggio

Tutte le misure alle famiglie che dovrebbero essere contenute nel decreto di maggio: dal reddito di emergenza al bonus figli.

Anche se era stato annunciato inizialmente per la metà di aprile, il governo sta ancora lavorando sul decreto che dovrebbe portare liquidità agli italiani con bonus e agevolazioni. Le ultime indiscrezioni, però, lasciano trapelare quelle che saranno le misure contenute nel .

Decreto maggio: tutte le misure

Con il decreto che deve arrivare saranno previsti il bonus figli,  il reddito di emergenza, bonus per partite Iva, proroga cassa integrazione, bonus affitti , congedo parentale e bonus baby sitter.

Il decreto che inizialmente doveva essere varato ad aprile, è stato poi rinviato a fine meseper passare al vaglio del voto del Parlamento che, come sappiamo, è fondamentale per il finanziamento delle misure.

Nel nuovo decreto, infatti, per continuare ad affrontare l’emergenza coronavirus sono previste misure importantissime a sostegno dell’economia degli italiani. Vediamo quali.

Il bonus affitti, ad esempio, dovrebbe essere esteso oltre che per le locazioni commerciali anche per quelle non abitative (alberghi,  capannoni e forse anche studi professionali). Si sta valutando anche una moratoria per i locali commerciali come ristoranti, bar e pizzerie, ma a quanto sembra è ancora solo in embrione.

Sicura è la proroga, per ulteriori 9 settimane della cassa integrazione per i lavoratori  che hanno visto sospendere il proprio lavoro a causa dell’emergenza sanitaria. Previsto, poi, unaumento al bonus partite Iva che dovrebbe passare da 600 ad 800 euro mensili.

A tutto questo dovrebbe aggiungersi, poi, il reddito di emergenza per i nuclei familiari senza reddito e senza sostegni (da cui saranno esclusi i nuclei beneficiari del reddito di cittadinanza) e un mini bonus da riconoscere ai lavoratori sommersi (n nero) in cu rientrerebbero gran parte della colf e delle baby sitter che solitamente lavorano senza contratto.

Il reddito di emergenza, Invece dovrebbe riguardare i lavoratori intermittenti, quelli precari, chi ha finito il sussidio di disoccupazione (allo studio la possibilità di prorogare la Naspi per ulteriori 2 mesi se scaduta in questo periodo di emergenza) stagionali, contratti a chiamata.

Bonus figli

Come abbiamo anticipato il decreto dovrebbe contenere il bonus figli per le famiglie con figli fino a 14 anni il cui importo dovrebbe essere variabile in base all’Isee da 160 a 80 euro.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.