Bonus di 50 euro in busta paga dal 2020, ecco a chi spetta

Un nuovo bonus da 50 euro in busta paga dal 2020 grazie al taglio del cuneo fiscale, ma cosa è previsto per il Bonus Renzi? Ecco tutte le novità

Il nuovo bonus in busta paga in vigore dal 2020 è dovuto al taglio del cuneo fiscale previsto dalla Legge di Bilancio. Tutti i dettagli saranno resi noti da un successivo decreto attuativo ma in questi ultimi giorni sono emerse molte indiscrezioni.

Bonus in busta paga: taglio al cuneo fiscale

Nel testo approvato dalla Commissione Finanze del Senato non si evidenzia alcun dettaglio su chi avrà diritto al bonus e gli importi che verranno riconosciuti in busta paga.

La Legge di Bilancio 2020 delibera che sarà un successivo decreto attuativo che evidenzierà tutti i dettagli, dai requisiti di reddito all’importo che verrà erogato.

Comunque, dalle dichiarazioni rilasciate, in questi mesi, dai componenti del Governo si possono avanzare delle ipotesi su chi riceverà il bonus in busta paga.

Quindi, molto probabilmente i lavoratori che beneficeranno di questo nuovo bonus saranno gli stessi che già ricevono il bonus Renzi a cui si aggiungeranno coloro che percepiscono un reddito compreso tra i 26.600 e i 35.000 euro.

Sempre dalle indiscrezioni sembrerebbe che sarà proprio quest’ultima fascia di reddito ad essere più avvantaggiata, in quanto riceverà un bonus più sostanzioso, pari circa a 500 euro annuali. Mentre per chi già percepisce il Bonus Renzi di 80 euro riceverà una cifra di 50 euro.

Bonus busta paga 2020: a chi spetta?

Il Governo per sostenere il taglio del cuneo fiscale ha stanziato 3 miliardi per il 2020 e 5 miliardi per il 2021. L’attuazione del taglio del cuneo fiscale viene affidata a interventi normativi futuri. Per questo non si conoscono con chiarezza i dettagli del nuovo bonus. Dalle ultime indiscrezioni sembrerebbe che partirà da luglio 2020.

Negli ultimi giorni è emersa un’ipotesi che non è a vantaggio di chi ha un reddito basso. Infatti, per chi già percepisce il Bonus Renzi, con un reddito compreso tra gli 8.000 e i 26.600 euro, riceverebbe in busta paga un importo annuo di circa 40 o 50 euro. I più avvantaggiati sono i lavoratori con una fascia di reddito compresa tra i 26.600 e i 35.000 euro che riceverebbero in busta paga un importo annuo di 500 euro.

L’ipotesi di erogare in busta paga un bonus vacanza di 240, per chi già percepisce il Bonus Renzi, si allontana e fa posto invece a quella di una rimodulazione di quest’ultimo trasformandolo in detrazioni fiscali e sommandolo al taglio del cuneo fiscale.

Bonus Renzi diventa detrazione?

Il Governo, oltre al taglio al cuneo fiscale, sta studiando l’ipotesi di trasformare il bonus Renzi da credito in detrazione fiscale.

Già da anni si parla di questa ipotesi utile ad arginare il problema della restituzione totale o parziale del bonus dopo la presentazione della dichiarazione dei redditi.

Vi è la possibilità che una volta trasformato in detrazioni il bonus Renzi non sarà più uguale per tutti. La detrazione, infatti, si calcolerà in base al reddito da lavoro dipendente percepito da ogni contribuente, come già avviene per le altre detrazioni applicate in busta paga.

Per avere notizie certe bisogna ancora attendere, in quanto saranno il Ministero del Lavoro e il MEF a definire i provvedimenti attuativi per il taglio al cuneo fiscale.

Taglio cuneo fiscale: ecco quali lavoratori avranno 500 euro in più l’anno

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.