Bonus diabete e bonus tiroide di 500 euro, quanto c’è di vero

La notizia del Bonus diabete e bonus tiroide di 500 euro continua a creare dubbi, analizziamo a cosa hanno diritto queste patologie.

Come abbiamo già chiarito, non esiste nessun bonus diabete e bonus tiroide. Purtroppo, in questi giorni gira sul web la notizia del bonus per queste patologie che non è corretta. Si tratta dell’indennità di accompagnamento che di certo non è un bonus perché viene corrisposta a coloro a cui è stata riconosciuta un’invalidità con una percentuale del 100 per cento, che per svolgere le attività di vita quotidiana devono avere il sostegno di un accompagnatore (difficoltà a deambulare). Andiamo per gradi e cerchiamo di capire di cosa si tratta rispondendo ad un nostro lettore che ci pone la seguente domanda: Buonasera io non vedente ho invalidità accompagnamento ma posso usufruire anche io di questo buono di 500 euro? Se si cosa devo fare? Grazie

Diabete: patologia invalidante

Il diabete rientra nelle patologie invalidanti dell’apparato endocrino, che comportano una maggiore riduzione della capacità lavorativa:

  • diabete mellito con complicanze moderate: invalidità dal 61 al 90%;
  • diabete mellito con complicanze moderate: invalidità dal 91 al 100%;
  • acromegalia con complicanze: invalidità dal 21 al 100%;
  • sindrome di cushing con complicanze: invalidità dal 21 al 100%;
  • insufficienza corticosurrenale con plurimi ricoveri per crisi surrenaliche recidivanti: invalidità al 100%.

E’ possibile accedere all’invalidità civile se esiste la patologia tiroidea comporta: “neoplasie a prognosi favorevole, con modesta compromissione funzionale” con il codice 9322. La percentuale invalidante per l’invalidità civile deve essere dal 33 per cento in su.

Bonus 500 per diabete, quanto c’è di vero?

Tiroide: patologia invalidante

L’invalidità dipende dal grado di invalidità della patologia, le tabelle ufficiali riportano le seguenti patologie riconosciute:

  • ipotiroidismo grave con ritardo mentale: percentuale fissa del 100%;
  • iperparatiroidismo primario: percentuale fissa del 50%;
  • ipoparatiroidismo non suscettibile di utile trattamento: percentuale dal 91% al 100%.

Bonus 500 euro per tiroide, quanto c’è di vero

Bonus diabete e bonus tiroide

Come sopra riportato per poter accedere all’ indennità di accompagnamento bisogna avere un’invalidità al 100 per cento riconosciuta e trovarsi nella situazione di difficoltà a compiere atti quotidiani.

Riepilogando, solo le patologie di diabete e tiroide che sono state riconosciute con un’invalidità al 100% e che comportino difficoltà tali da impedire le funzioni di vita quotidiana, solo in questi casi, è possibile fare domanda dell’indennità di accompagnamento.

Per sapere come fare, consigliamo di leggere la nostra guida: Legge 104: come chiedere l’accompagnamento di 517,84 euro.

In risposta al nostro lettore: se lei già fruisce dell’indennità di accompagnamento ha già avuto il cosiddetto bonus di cui si parla. 

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”