Bonus diabete e invalidità: ecco come fare domanda

Diabete, bonus e invalidità: analizziamo cosa fare per poter ottenere tutte le agevolazioni con questa patologia in base alla normativa vigente.

Il diabete è una patologia invalidante e sono in molti a non sapere che in base alla gravità è alla percentuale di invalidità è possibile avere varie agevolazioni e prestazioni assistenziali. Analizziamo cosa fare, rispondendo ad un nostro lettore che ci chiede del Bonus diabete.

Bonus diabete: cosa fare per ottenerlo?

Buongiorno Sono V.  nato nel 1968, sto lavorando dal febbraio 1992 presso una nota casa automobilistica da qualche anno soffro di diabete mellito per il quale mi è stata riconosciuta l’esenzione del ticket poi ho un glaucoma all’occhio destro, soffro di ipertensione e ho la gastrite cronica, intanto continuo a lavorare normalmente come lavorano tutti. Vorrei sapere se ho diritto al bonus o pensione di invalidità o perlomeno qualche agevolazione sul lavoro vi sarei grato se mi rispondete cordialmente Un caro saluto, grazie anticipatamente

Invalidità e agevolazioni

Lei deve inoltrare domanda di invalidità e legge 104, come più spesso citato nei nostri articoli il diabete è una patologia invalidante e fa parte delle patologie dell’apparato endocrino, che comportano una maggiore riduzione della capacità lavorativa, nello specifico:

  • diabete mellito con complicanze moderate: invalidità dal 61 al 90%;
  • diabete mellito con complicanze moderate: invalidità dal 91 al 100%;
  • acromegalia con complicanze: invalidità dal 21 al 100%;
  • sindrome di cushing con complicanze: invalidità dal 21 al 100%;
  • insufficienza corticosurrenale con plurimi ricoveri per crisi surrenaliche recidivanti: invalidità al 100%.

Per poter fruire delle varie agevolazioni: assegno di invalidità, pensione di invalidità, permessi legge 104 art. 3 comma 3, permessi per cure, agevolazioni fiscali disabili (esenzione bollo auto, acquisto auto con iva agevolata al 4% e detrazione Irpef del 19%, ecc.), deve avere una percentuale invalidante certificata.

Quindi, il primo passo da fare è rivolgersi dal medico curante e far redigere il certificato da inoltrare all’Inps telematicamente. Il medico le rilascerà il numero di  protocollo dell’invio che lei dovrà allegare alla domanda di invalidità, ha tempo 90 giorni dall’invio del certificato. Può presentare domanda di invalidità all’Inps tramite patronato, tramite contact center al numero 803164, oppure direttamente sul portale dell’Inps con le credenziali dispositive. Per maggiori informazioni su come richiedere il Pin Inps, le consiglio di leggere: Come chiedere il Pin Inps e tenere sotto controllo la situazione contributiva

Dopo l’inoltro della domanda l’INPS la convocherà a visita dinanzi alla Commissione medica, che dovrà valutare il suo stato patologico. Le consiglio di presentare alla visita, documentazione medica aggiornata, attestante il suo stato patologico. La documentazione deve essere aggiornata per ogni patologia di cui soffre.

Solo dopo aver ricevuto una percentuale invalidante, lei potrà verificare a cosa ha diritto. Le ricordo che se non ritiene valido il giudizio finale della Commissione medica, si può opporre entro 180 giorni dal ricevimento del verbale.   


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”