Bonus divorziati, single e vedovi da 1900: bufala o verità? Facciamo chiarezza

Bonus divorziati: non si tratta di una vera e propria bufala ma di una notizia distorta e ingigantita. Vediamo cosa c’è di vero.

Iniziamo subito con il dire che non esiste nessun bonus divorziati, single o vedovi di 1900 euro, anche se non si tratta di una vera e propria bufala. Si tratta in realtà di una notizia che molti siti hanno, volutamente, fornito in maniera distorta  e ingigantita per suscitare curiosità e scalpore.

La fonte della notizia in effetti fa riferimento ad una autentica circolare INPS, quella del 19 febbraio scorso in cui si parla delle nuove regole sull’erogazione degli Assegni al nucleo familiare e di maternità. In questa circolare si spiega che a trarre vantaggio dalle novità introdotte sono le categorie più deboli dal punto di vista economico, come appunto potrebbero essere i genitori divorziati, i single o i vedovi.

Bonus divorziati, single e vedovi: che cosa c’è di vero

Per i genitori divorziati, single e vedovi, infatti, la soglia Isee per il diritto all’ANF si alza da 8.650 a 10.639 euro e se nella famiglia è presente anche un soggetto disabile la soglie sale fino a 14.508 euro annui.  Se si verificano entrambe le cose,  ovvero un genitore da solo che debba accudire anche un soggetto disabile la soglia Isse sale fino a 15.476 euro annui.

E il bonus di 1900? L’assegno familiare erogato è pari a 142,85 che se moltiplicato per 13 mensilità da un importo complessivo annuo di, appunto, 1900 euro. Non si tratta quindi di un bonus, ma dell’import dell’Anf annuo. Non si tratta di una vera e propria bufala, ma solo di una notizia distorta.

Leggi anche: Bonus per single, vedovi e divorziati 1.900 euro. Bufala o verità?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.