Bonus facciata: quali lavori beneficiano della detrazione al 90%?

Quali interventi sulla parte esterna del palazzo possono beneficiare del bonus facciata con detrazione al 90%? Ecco la lista dei lavori.

Con la circolare 2/E l’Agenzia delle entrate chiarisce quali sono gli interventi che danno diritto alla detrazione al 90% prevista dal bonus facciate. Lo sconto fiscale, ovviamente, si applica agli edifici residenziali situati nelle zone urbanistiche A e B (o alle assimilate).

Detrazione 90% per quali lavori?

Facciata: pulitura, tinteggiatura, miglioramento caratteristiche termiche, rinnovo rientrano nel bonus facciata ma deve trattarsi della parte esterna dell’edificio (tutto ciò che è visibile dalla strada o da suolo pubblico). Per le zone non visibili dalla strada o per edifici che si trovino in zone C, se l’intervento rispetta i requisiti sull’isolamento termico si può fruire della detrazione al 65%.

Balconi: se si interviene nella pulitura, tinteggiatura, ripristino, aggiunta di nuovi elementi per balconi posti sulla facciata esterna della costruzioni il bonus facciate permette la detrazione al  90% della spesa sostenuta.

Se, invece, non si rientra nel bonus facciata (perchè magari il balcone è nella facciata interna o perchè l’edificio è nella zona C) è possibile fruire della detrazione al 50%.

Ai balconi sono parificati anche ornamenti e fregi che possono beneficiare della detrazione al 90% così come i balconi.

Cornicioni: il bonus facciate ammette la detrazione al 90% per cornicioni che si trovano sulle facciate esterne. Se, invece, non si rientra nel bonus facciata (perchè magari il balcone è nella facciata interna o perchè l’edificio è nella zona C) è possibile fruire della detrazione al 50%.

Grondaie: riparazione e sostituzione delle grondaie che si trovano sulle facciate esterne beneficiano del bonus facciata. (in alternativa detrazione standard al 50%).

Parapetti pluviali: si al bonus facciate se si trovano su facciata esterna, se non si rientra nel bonus facciata è possibile fruire della detrazione al 50% per l’edilizia standard

Cancelli e portoni: non vi è diritto al bonus facciata ma possono beneficiare della detrazione al 50% se l’intervento migliora la sicurezza.

Finestre: non rientrano nel bonus facciate (ma potrebbero, in determinati casi, fruire dell’ecobonus se raggiungono i requisiti di isolamento).

Lastrico solare e tetto: niente bonus facciata ma è possibile fruire della detrazione al 50% per l’edilizia standard

Muro di cinta: non beneficia del bonus facciata ma è possibile fruire della detrazione al 50% per l’edilizia standard


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.