Bonus Libri: risparmio sui libri di testo fino a 1.000 euro, la proposta

Una nuova proposta di legge presenta degli incentivi che riguardano soprattutto i libri di testo delle scuole italiane. Molti a favore, soprattutto Forza Italia.

Una delle spese “più inutili” per le famiglie italiane sono sicuramente i libri di testo per le scuole. Attenzione: diciamo inutili perché spesso i libri di testo costano parecchio e lo stato non interviene ad agevolare tale situazione. Infatti, accade, che in una stessa famiglia un dato libro non vada bene per il fratellino minore perché è di un’edizione vecchia oppure perché i docenti decidono di adottarne un altro. E quindi capita che i libri vecchi rimangono in casa, senza essere venduti e senza essere usati, e che si spendano altri soldi per altri libri che faranno la stessa fine. Almeno quello dell’istruzione dovrebbe essere un settore molto economy, cosa che avviene in molti paesi a cui l’Italia dovrebbe rivolgere uno sguardo. Ma vediamo di seguito cosa è successo nel nostro paese.

1.000 euro per il Bonus Libri, la proposta di Legge

In Italia è stata avanzata un progetto culturale: istituire biblioteche in tutte le scuole italiane, le quali potrebbero cambiare il modo studiare non avendo alcuna conseguenza grave sulle famiglie degli studenti italiani. Inoltre, si è anche pensato a degli sportelli dedicati ai cittadini il cui scopo è quello di organizzare degli eventi culturali che possano coinvolgere le scuole e la cittadinanza tutta.

Pertanto, sono previsti anche dei bonus di 1.000 e altre agevolazioni fiscali per librai, editori e distributori. Ma la cosa importante riguarda le famiglie con basso reddito: infatti, saranno messi a disposizione per loro delle maggiori detrazioni per quanto riguarda l’acquisto di libri, (fino a un massimo di 1000 euro all’anno, di cui 400 euro previsti per i testi scolastici).

Chi sostiene tale proposta è il partito di Forza Italia, il quale ha dichiarato che aiuti di questo tipo potrebbero salvare l’ambito e il modo della lettura, e quindi scrittori, ed incentivare il più possibile qualsiasi tipologia di italiano a comprare più libri possibili. Speriamo in nuove notizie.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.